LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Petruzzelli, soldi insufficienti "II ministero fa propaganda"
LELLO PARISE
Repubblica Bari 24-NOV-2005



Appiccano il fuoco al teatro Petruzzelli la notte del 27 ottobre di quattordici anni fa

L'INAUGURAZIONE
Riportano alla luce il foyer del Petruzzelli le cui rifiniture saranno completate entro il 2005

IL TERMINE
I due tecnici della Fondazione esprimeranno un parere sul progetto di ricostruzione
La denuncia dell'assessore regionale alla Cultura: i 20,8 milioni di euro per il Politeama non bastano

L'accusa di Silvia Godelli: "Ricostruzione a rischio"
"L'obiettivo di Bonoe della Casa delle Libertà è appaltare
prima delle elezioni"
"I lavori potrebbero fermarsi ametà, la stima dei costi
è di 4 anni fa"

NESSUNO da ancora il via alla gara d'appalto per la ricostruzione del teatro Petruzzelli ma con i tempi che corrono l'assessore regionale al Mediterraneo Silvia Godelli agita une spettro poco rassicurante: «I soldi non bastano». È la classica doccia fredda, all'indomani della nomina di Giandomenico Vaccari nei panni di sovrintendente della Fondazione lirico-sinfonica.
Ci sono, sia pure solo sulla carta, qualcosa come venti milioni di euro per la rinascita del Politeama andato a fuoco ormai quasi quindici anni fa. Però la Godelli, tanto pignola quanto senza peli sulla lingua, non nasconde a se stessè e tanto meno alla platea barese che «la stima dei costi risale a quattro anni fa, quando già mancava all'appello una cifre significativa, quattro milioni per gli arredi». Quanto al progetto sponsorizzato dal ministero dei Beni culturali e che pei forza di cose continua a rimanere chiuso in un cassetto della Sovrintendenza, l'assessore non ha illusioni da sbandierare: «Dico e ripeto che dobbiamo sapere se è completo e soprattutto efficace. Se cioè una volta realizzato, consentirà al Petruzzelli di essere competitivo, come ne passato, rispetto alla Scala o alle Fenice. Sì, perché purtroppo non basta esclusivamente essere belli o bravi per tenere in piedi un teatro. Occorrono piuttosto produzioni lirico-sinfoniche-teatrali degne di questo nome».
Dopo avere innescato la miccia, la Godelli avverte: «Questo è un tema tecnico, non politico» Ma subito dopo, non rinuncia ad impugnare il fioretto delle polemica: «Il sottosegretario Bono vuole imporlo, quel progetto, così com'è. Per quanto mi riguarda, non so neppure se Bono abbia mai ascoltato un'opera lirica in vita sua». Mai e poi mai dalle labbra sottilmente
maliziose dell'assessore salterebbe fuori un'accusa di incompetenza nei riguardi di un "ambasciatore" del ministro Buttiglione. Ma le frulla con insistenza nella testa il sospetto che Bono & C. vogliano recitare il mole degli scaltri uomini di governo «Per gridare al mondo intero prima che la legislatura finisca "La Casa delle libertà è stata ir grado di appaltare quest'opera". La sottoscritta, però, non consentirà a chicchessia di varare un appalto condannate inevitabilmente ad essere bloccato perché il denaro non è sufficiente o ad essere addirittura fasullo».
Il guaio è che sui quattrini, come sul domani, non c'è certezza. E' sicura, la Godelli, che «dovrà essere lo Stato a farsi carice delle maggiori spese». Certo, le Regione non si tirerà indietro «ma potremo intervenire pel una quota che non sarà astronomica». Intanto «tra la fine di dicembre e gli inizi di gennaic 2006» al consiglio di amministrazione della fondazione Petruzzelli dovrebbe essere consegnato il dossier dei due esperti di rango, Cova e Reinhold, incaricati dallo stesso cda di fare le pulci al chiacchierato progetto con particolare riguardo all'acustica e alla macchina scenica. I "temi tecnici" che agita la Godelli, rammentate?
Soltanto nell'anno che verrà sarà quindi possibile avere «le idee chiare». La contesa si divide fra due scuole di pensiero, chiamiamole così: da una parte c'è chi vorrebbe installare il motore di una Cinquecento sul telaio di una Ferrari e fare sì che
comunque la sedicente fuoriserie-Petruzzelli si metta in moto, ancorché non sarà destinata presumibilmente a vincere nemmeno un Gran Premio dello Spettacolo; dall'altra si schierano quelli che, come la Godelli, non vogliono fare scendere in pista un catorcio e basta. «Le cose vanno per le lunghe unicamente se non si è seri. Ed io non ho la benché minima intenzione di prendere in giro la gente».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news