LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

(Milano) Stop alla pista di pattinaggio Bozzetti contro il sovrintendente
Massimiliano Mingoia
Il Giorno – cronaca Milano





La Sovrintendenza nega l'utilizzo di piazza Duomo per manifestazioni di pattinaggio su ghiaccio e subito scoppia la polemica. L'assessore Bozzetti è infuriato: era stata concessa in passato. E la Giunta si prepara a dare comunque il suo sì. L'assessore: assurdo negare Piazza Duomo.

MILANO — È scontro tra Comune e sovrintendenza ai Beni architettonici sulla realizzazione della pista di pattinaggio in Piazza Duomo. Palazzo Marino, in primis l'assessore ai Grandi eventi Giovanni Bozzetti, insiste per avere il via libera, già ottenuto negli ultimi due anni. Il sovrintendente Alberto Artioli, invece, frena e invita l'amministrazione comunale a mettere la pista in un'altra piazza, non proprio all'ombra della Madonnina.
A dar fuoco alle polveri della polemica è Bozzetti. «È assurdo che la sovrintendenza non dia il permesso per l'utilizzo di Piazza Duomo - attacca l'assessore -. Eppure Artioli, almeno verbalmente, mi ha già espresso il suo parere negativo. E così venerdì scorso gli ho scritto una lettera spiegando i motivi a favore della scelta sostenuta dal Comune», Nell'ordine: «L'autorizzazione alla pista di pattinaggio in
Piazza Duomo è stata già concessa negli anni scorsi e la manifestazione ha ottenuto un grande successo». Bozzetti sottolinea anche gli aspetti economici della vicenda: «La Nivea, che è lo sponsor dell'iniziativa, ci ha già detto che è disponibile a investire i 300 mila euro necessari per la pista solo se sarà possibile installarla in Piazza Duomo». E ancora: «In un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo, come si fa a negare un divertimento gratuito come il pattinaggio ai figli delle famiglie milanesi?», si chiede polemicamente l'assessore. Il Comune vorrebbe far partire il pattinaggio sotto la Madonnina a partire dal prossimo 7 dicembre, il giorno di Sant'Ambrogio, e farlo durare fino a fine gennaio. Date che restano solo sulla carta, per ora. Il sovrintendente ai Beni architettonici, Alberto Artioli, infatti, prende tempo: «Stiamo ancora valutando se concedere l'autorizzazione». Ma fa capire come la pensa in merito: «La pista ha un impatto negativo su Piazza Duomo, perché intorno ad essa vengono collocati il motore per il ghiaccio, gli spogliatoi, le transenne. Già l'anno scorso avevamo segnalato al Comune questi aspetti». Conseguenze? «Beh, abbiamo invitato Palazzo Marino a collocare la pista in un luogo diverso da Piazza Duomo, dove durante il periodo delle feste natalizie si
concentrano moltissimi eventi». Artioli, comunque, non
esprime un «no» definitivo. E ribadisce: «Stiamo valutando». Bozzetti, intanto, va avanti dritto per la sua strada. Nega che il pattinaggio abbia un impatto estetico negativo: «Il progetto della pista, quest'anno, è stato affidato a un architetto del calibro di Gianni Ravelli. Che ha curato tutti i dettagli: ad esempio, ci saranno alberi di Natale tutto intorno all'impianto». Non basta ancora. L'assessore sostiene che «la pista contribuirà ad allontanare nelle ore serali il degrado e la delinquenza da Piazza Duomo. Le piazze vanno fatte vivere, seguendo l'antico concetto dì agorà greca. Non vanno concepite come musei a ciclo aperto». Bozzetti conclude cosi: «Venerdì in Giunta porterò la delibera sulla pista di pattinaggio in Piazza Duomo. Il Comune darà il suo via libera. La sovrintendenza potrebbe bloccarla? Ok, ma se ne dovrà assumere tutte le responsabilità di fronte ai milanesi». La palla ripassa ad Artioli.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news