LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Acquisire tutto Altemps, un sogno. Il soprintendente Bottini: "Ma serve un finanziamento ad hoc "
FRANCESCA GIULIANI
23/11/2005, La Repubblica

MERCOLED 23 NOVEMBRE 2005 LA REPUBBLICA
Dopo l'articolo di Adriano La Regina sulla vendita del quarto lato del Palazzo-museo a due passi da piazza Navona



PALAZZO Altemps in vendita, il caso all'ordine del giorno del ministero per i Beni culturali: ancora ieri si svolta una riunione a cui hanno preso parte il direttore generale Francesco Sicilia e il soprintendente Angelo Bottini.

Certo l'ideale sarebbe un'acquisizione totale di quella parte del museo rimasta privata. Ma si tratta di una scelta che deve essere assunta dal Governo -spiega Bottini-specialmente trattandosi di una cifra tanto onerosa.

L'acquisizione del "quarto lato" del Palazzo permetterebbe un percorso di visita pi completo : chi conosce le stanze che ospitano meraviglie antiche come il Galata morente e il Trono Ludovisi, sa che la visita si conclude dovendo tornare sui propri passi perch in fondo c' una porta chiusa, quella dove hanno sede gli uffici della Confcooper, la Confederazione delle cooperative italiane.

Le Cooperative acquisirono parte del palazzo al momento dell'acquisto da parte dello Stato italiano nei primi anni Ottanta per "appena" un miliardo e mezzo di lire.

Gli stessi spazi valgono oggi pi di venti milioni di euro: Naturalmente noi conoscevamo molto bene questa situazione - continua Bottini - Anzi, l'estate scorsa appena il ministro Buttiglione ha assunto il suo incarico venuto qui, a Palazzo Altemps e gli ho indicato le finestre della parte ancora privata come una priorit di questa soprintendenza. Per acquisirlo il ministero dovrebbe provvedere ad un finanziamento ad hoc. Ma se si spendono soldi per questo, non ce ne sono per fare altro. Per non esiste una proposta di vendita formalizzata, sono soltanto voci.

Eppure per Palazzo Altemps esiste una trattativa in corso anche se i tempi per l'esercizio di prelazione da parte dello Stato non scattano che al momento di un avvenuto acquisto. Come ha spiegato ieri su queste pagine Adriano La Regina, stata fatta un'offerta di 23 milioni di euro per acquistare una porzione del palazzo corrispondente al piano nobile, circa un quarto della superficie totale. Questa stata selezionata fra diverse proposte una delle quali da parte di una grossa societ immobiliare che proponeva una cifra addirittura pi alta a cui stata preferita l'altra da 23 per delle condizioni giudicate pi favorevoli dal venditore che potr rimanere nella sede ancora circa un anno.

Gli uffici al piano nobile del Palazzo quattrocentesco che ospita la collezione di arte romana della famiglia Ludovisi sono infatti ancora attivi: Sono dei confinanti tranquilli, assicura il soprintendente, sereno anche circa la futura destinazione d'uso dello spazio, qualora la vendita andasse a buon fine senza che lo Stato eserciti il proprio diritto alla prelazione. Palazzo Altemps non rischia insomma di ritrovarsi in qualche modo ospite, per dire, di un megastore di prodotti di elettronica o di articoli sportivi: Esistono le norme per la tutela che faremmo rispettare. Adriano La Regina ha spiegato come si tratti di un'occasione da non perdere, utilizzando un escamotage di prestito che porterebbe lo Stato alla propriet di tutto il palazzo nell'arco di circa un decennio. Un'occasione da non perdere, considerati i ritmi di crescita del mercato immobiliare e il pregio indiscusso del Palazzo, la sua storia, la collezione che ospita.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news