LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il tesoro di Morgantina sarà ridato alla Sicilia
Tony Zermo
La Sicilia, 22/11/2005

L'assessore Pagano. «Una svolta storica per la quale in sinergia con il ministro Buttiglione lavoriamo da tempo»

L'attività diplomatica dell'assessore regionale ai Beni culturali Alessandro Pagano, in sinergia con il ministro dei Beni culturali Rocco Buttiglione. sta per approdare a concreti risultati per quanto riguarda la restituzione dei pezzi archeologici trafugati dai tombaroli. E la Sicilia è particolarmente interessata all'accordo.
Negoziati avanzati sono in corso tra il museo Metropolitan di New York e il ministero per i Beni culturali italiano per il Tesoro di Morgantina, una collezione di splendidi argenti di 2500 anni fa che sono stati trafugati dalla zona archeologica di Morgantina, l'odierna Aidone. Secondo indiscrezioni raccolte anche dal prestigioso «New York Times» alla vigilia di incontri a Roma del direttore del museo Philippe de Montebello, il Metropolitan ha offerto all'Italia di riconoscere la provenienza siciliana dei 15 pezzi a patto di poter tenere metà degli argenti in prestito per 25 anni.
E' una svolta storica. Per la prima volta un grande museo americano come il Metropolitan di New York ha riconosciuto la provenienza illecita dei reperti acquistati illegalmente nel corso dei decenni scorsi. Questo apre uno spiraglio anche per quanto riguarda gli altri musei come ad esempio il Paul Getty museum di Malibù che tra l'altro detiene dal 1988 la grande statua della Venere di Morgantina. Se l'accordo complessivo tra il Metropolitan di New York e lo Stato italiano potrà essere esteso anche agli altri musei l'Italia potrà tornare in possesso di reperti archeologici unici al mondo con la formula di consentire di tenere i pezzi per un certo numero di anni prima di essere definitivamente restituiti.
De Montebello sarà oggi al ministero per colloqui che investono la provenienza di una trentina di pezzi emigrati illegalmente dall'Italia. I pezzi sarebbero finiti al Metropolitan o nella collezione di Shelby White, una componente del consiglio di amministrazione del museo che ha finanziato con alcuni milioni di dollari i lavori di allestimento delle nuove gallerie greco-romane la cui inaugurazione ufficiale è in programma nel 2007. In cambio della collaborazione con i musei americani, il governo italiano ha promesso di rivedere le sue politiche sui prestiti (attualmente il massimo è di quattro anni) estendendoli a otto o 12 anni. L'Italia ha però messo in chiaro che nessun prestito sarà concesso ai musei che non accettano di collaborare.
Gli argenti di Morgantina sono da oltre vent'anni al Metropolitan e due pezzi sono attualmente esposti nelle vetrine del museo newyorchese. Vennero acquistati in due franche nel 1981 e 1982 per 2,74 milioni di dollari. Al Metropolitan, secondo l'Italia, sono esposti altri importanti oggetti archeologici, il più famoso dei quali è il cratere di Eufronio, capolavoro del Quinto secolo avanti Cristo che venne venduto al museo nel 1972 da Robert Hecht, lo stesso mercante d'arte coinvolto nel processo contro la curatrice del Getty Marion True in corso a Roma. Il vaso è considerato uno dei pezzi forti della collezione di antichità del Museo e le autorità italiane hanno recuperato una memoria scritta di pugno di Hecht che racconta di come era entrato in possesso del cratere, a partire da una mattina del dicembre 1971 quando il mercante d'arte italiano Giacomo Medici lo avvicinò con una polaroid del pezzo.
Oltre al tesoro d'argento di Morgantina e alla Venere ci sono quantomeno da recuperare le coppie in marmo di teste, mani e piedi, cosiddetti acroliti, anch'essi provenienti dallo straordinario «giacimento archeologico» di Morgantina. «E' un lavoro lungo - dice l'assessore Alessandro Pagano -, fatto di persuasioni e di pressioni diplomatiche. Siamo ormai alle ultime decisive battute di questo percorso. Evito di fare proclami sino a quando la Sicilia non riavrà indietro le grandi testimonianze della sua storia antica».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news