LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Stampare il biglietto costa pi dell'incasso museo diventa gratis
Terry Marocco
La Stampa, 20 novembre 2005

UN DECRETO ABOLISCE L'INGRESSO A PAGAMENTO IN TRE ISTITUTI CULTURALI

ROMA
Una palazzina liberty rosa confetto, alle spalle di piazza del Popolo. Una grande gipsoteca, una caffetteria tra stucchi e foto in bianco e nero dei primi del secolo. Hendrik C. Andersen accanto allo scrittore Henry James o seduto a fianco del poeta indiano Tagore, tra vasi di iris ed affreschi di angeli nudi.
Questa era la casa romana dello scultore norvegese, oggi perfettamente restaurata, e sede del Museo Andersen. Oasi di pace e luogo raffinato, ma troppo poco visitato per il Ministero delle attivit culturali. Che, con un decreto pubblicato sull'ultima Gazzetta Ufficiale, elimina il biglietto d'ingresso per questo e per altri due piccoli musei statali. Biglietto che, dice il decreto, rappresenterebbe un onere troppo gravoso rispetto agli introiti. Non vale la pena. Gratis non per amore dell'arte, ma per risparmiare.
Nel '99, quando il museo fu inaugurato, si pagavano seimila lire, ma dur solo un anno, spiega il direttore dell'Andersen, Elena di Majo. La questione non riguarda tanto i costi del personale, che comunque qui deve stare, quanto piuttosto un complesso problema di gestione amministrativa.
Cinquemila visitatori all'anno, che variano a seconda delle mostre, una media di quindici al giorno. Affezionati, amanti del genere, un pubblico raffinato e colto che si rifa al mito dell'intellettuale straniero a Roma. Ma non solo, vengono qui anche i dipendenti dei vicini uffici a mangiare sulla fantastica terrazza, portando avanti senza saperlo quella che all'estero la vera tendenza: vivere il museo, come un luogo pubblico dove incontrarsi, andare al bar, sfogliare un catalogo. Per mangiare nel ristorante della Tate Modem di Londra bisogna attendere pazientemente in coda. Qui un anziano barman in giacca dai bottoni d'oro, fa quello che pu con pizzette e piadine.
L'ingresso gratuito, osserva Elena di Majo, una forma di incentivazione, la gente che arriva sorpresa e felice. Anche se onestamente, un biglietto modesto, per esempio tre euro, molto meno di un cinema, lo pagherebbero tutti tranquillamente. Nel libro dei visitatori qualcuno si chiede: Per far conoscere un posto cos bello, perch non far pagare l'ingresso?.
Nell'atrio c' una distinta signora seduta dietro a un tavolo. una custode. Che cosa cambierebbe se per quindici volte al giorno in media staccasse i biglietti e mettesse il ricavato in un cassetto? Lo spiegano alla Casa-Museo di Mario Praz, vicino a piazza Navona, un altro dei luoghi diventati gratuiti: Noi siamo custodi, non possiamo toccare
il denaro. Il museo Mario Praz, uno splendido appartamento in stile impero, ultima residenza del celebre anglista, perfettamente conservata e di grande charme, visitata da circa sei persone al giorno.
Qui il pagamento dei biglietti solo sospeso causa difficolt organizzative di gestione. La questione pare psicanalitica: un custode pu essere cassiere?
Il terzo museo interessato dal provvedimento del Governo la Raccolta di Giacomo Manz ad Ardea, poco lontano da Roma, ma abbastanza per farci venire solo 3500 visitatori all'anno, dieci al giorno. Qui c' la tomba dell'artista e un enorme giardino di piante rare, che sembra un orto botanico. La direttrice Marcella Cossu diplomatica: II biglietto gratuito in un luogo di non facilissima reperibilit un modo per dare una marcia in pi al museo. Ma quella marcia in pi sembra giustificata da un groviglio burocratico, pi che da una scelta culturale e politica.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news