LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mare e nuraghi, Sardegna protagonista
LUnione sarda, 21 novembre 2005

Si conclusa a Paestum la Borsa mediterranea del turismo archeologico: l'Isola presente con un grande padiglione

Le testimonianze della Sardegna antica anche quest'anno sono state tra le principali attrazioni dell'ottava edizione della Borsa del turismo archeologico di Paestum, che si chiusa ieri nella cittadina campana. Le immagini giganti del nuraghe Losa, del tempio a pozzo di Santa Cristi-na, delle terme romane di Forum Traiani e dei compendi archeologici di Tharros e di Iloi -tanto per citare i siti scelti dal Gai del Montiferru e dalla Provincia di Oristano - erano in mostra nell'affollato padiglione interamente dedicato ai beni archeologici dell'isola e contraddistinto dallo slogan "Sardegna a cielo aperto".
BILANCIO. I grandi numeri di questa edizione confermano la rilevante importanza della Borsa di Paestum e dettano un modello non solo per gli operatori del settore, ma anche per le pubbliche amministrazioni e le istituzioni, sempre presenti in maniera massiccia. Ecco qualche cifra: 180 espositori, 155 tra conferenze e convegni, cento giornalisti accreditati, 350 relatori (molti nomi di fama internazionale), 110 buyers esteri in 12 mila metri quadri di esposizione. Un volume complessivo di affari di molti milioni di euro per un business che si svilupper nel prossimo anno. I visitatori sono stati oltre centomila.
Il viceministro per i Beni culturali Antonio Martusciello, presente alla Borsa, ha evidenziato la necessit della collaborazione con i privati per far ulteriormente aumentare la quota del turismo culturale in Italia gi cresciuta del 5 per cento. L'anno scorso - ha osservato Martusciello - oltre 7 milioni di euro sono stati destinati alla tutela e alla conservazione di siti archeologici. Un paese, l'Italia, dove presente oltre il 50 per cento dei beni culturali del mondo e che figura al primo posto dell'elenco Unesco sul patrimonio mondiale dei beni artistici da tutelare.
NUOVE TECNOLOGIE. Il viceministro ha ribadito l'importanza delle nuove tecnologie applicate alla cultura che agevolano lo sviluppo futuro del turismo culturale ed archeologico e ha ricordato come sia in atto la digitalizzazione di tutti i tesori d'arte presenti in Italia. Sar presto possibile ricevere immagini di scavi archeologici in diretta e in tre dimensioni sul proprio computer, ha concluso Martusciello..
Un segnale assolutamente positivo - stato rilevato durante un convegno - si invece levato a favore di una stretta collaborazione tra pubblico e privato in un quadro normativo e legislativo generale valido su tutto il territorio nazionale e che oggi colpevolmente manca. Nei tre giorni della Borsa stato fitto il calendario di impegni e di incontri, di congressi e presentazioni, con una novit: l'invito agli studenti a convegni e dibattiti dedicati soltanto a loro, FINALIT.. In breve sintesi - hanno spiegato gli organizzatori - le finalit della rassegna possono cos venire elencate: promuovere siti e destinazioni archeologiche creando basi e presupposti concreti di integrazione tra diverse culture; favorire la commercializzazione di prodotti turistici specifici; contribuire alla destagionalizzazione dell'industria turistica incrementando le opportunit economiche, occupazionali.
Ogni anno un Paese del Mediterraneo ospite d'onore della Borsa: per questo 2005 la scelta caduta sull'Algeria, il cui ministro del Turismo Nourredine Moussa, ha voluto significare , tra l'altro, il comune senso di appartenenza culturale dei popoli mediterranei in forza della radice dominante dell'impero sul Mare Nostrum che fu di Roma .
LA SARDEGNA. L'Isola era ben rappresentata nella Sala Velia: 500 metri quadri di superficie per l'organizzazione della Sezione Eventi della Carlo Delfino Editore. In mostra nel padiglione grandi pannelli illustrativi delle ricchezze dei territori isolani a cominciare da quelli della Province di Cagliari, Nuoro, Oristano a quelle dell'Ogliastra e di Olbia - Tempio. Presenti anche l'Assessorato regionale del turismo, le due Soprintendenze per i Beni archeologici, il Gal Montiferru-Barigadu-Sinis , Archeogliastra e i Comuni di Ilbono, Lanusei, Osini, Tortol Villagrande Strisaili , Olbia Sarroch.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news