LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Immaginare Ground Zero.
Vittorio Gregotti
la Repubblica, 21 novembre 2005

Nel 1957 veniva pubblicato il bel libro di Marcello Venturoli dal titolo La Patria di marmo, intorno al concorso del Vittoriano a Roma, un libro largamente ironico sulla grande quantit di stramberie che quel concorso aveva prodotto e sullo stato altamente retorico del simbolo patria in periodo giolittiano secondo artisti e architetti. Tutto questo nella serissima occasione della celebrazione dell'unit d'Italia. II concorso ebbe appunto come esito la montagna di marmo di Giuseppe Sacconi.
I concorsi, tra specialisti e su temi anche meno evocativi, hanno talvolta dato luogo, nel XX secolo, a proposte bizzarre ed eccentriche, ma quando nel progetto si sono sovrapposti grandi temi commemorativi e rendite immobiliari certo le cose si sono ancora pi complicate.
II caso estremo di questa condizione rappresentato nei nostri anni dalle generose iniziative di concorsi pubblici e privati, per la ricostruzione dello spazio occupato dalle Torri gemelle di New York, dopo l'attacco terroristico dell ' 11 settembre 2001. Giustamente in questo caso le emozioni collettive sono state (e sono ancora) molto intense ma talvolta le aspettative cos alte rendono tanto difficili le risposte che esse sembrano affondare in una formalistica esaltazione, con relative motivazioni simboliche, sempre cattive consigliere di una buona soluzione architettonica.
Curiosamente nel caso del Ground Zero quasi nessuno dei progetti ha pensato di proporre la ricostruzione di quella che era stata la caratteristica principale delle Torri gemelle e cio precisamente il fatto di essere le uni-che "gemelle" nel panorama di Manhattan. Ha prevalso invece innanzitutto la sfida in altezza (gi perduta perch il guinness dei primati sembra per ora in mano a Taiwan) , banale rappresentazione della potenza, coronata da una grande quantit di contorsioni, di pinnacoli decorativi, di ammucchiamenti di forme tanto bizzarre da far dubitare persino della salute mentale diun'ampiafascia della nostra categoria professionale.
Tutti si sono prodigati con impegno generoso, matradito proprio dalla esorbitante preoccupazione narrativa dell'effetto, un processo, come noto, tipico dell'oggetto Kitsch.
Non manca naturalmente qualche progetto seriamente pi sobrio (come quello di Richard Meyer per esempio) o pi radicalmente poetico, come la proposta elegante e austera di Tadao And del vuoto lasciato dalla distruzione trasformato in una grande tomba circolare. Ma evidente che tali progetti erano destinati a non essere accettati.
Le attese del pubblico erano del tutto diverse, fondate su un contrasto insanabile tra il turbinio delle immagini che circola quotidianamente intorno a noi e l'attesa di qualcosa che possa andare oltre ma che sembra non individuabile.
Nella bella introduzione del libro dal titolo Immaginare Ground Zero pubblicato dall'editore Rizzoli (pagg. 224, euro 40), Susanne Stephans invita a provare maggiore diffidenza nei confronti dello stato attuale delle fantasie e delle distorsioni elettroniche degli architetti e degli artisti e chiude il suo testo citando Manfredo Tafuri che criticava gli architetti per essere troppo propensi a vagare incessantemente nel labirinto delle immagini, tanto incessantemente da dimostrarsi incapaci a rispondere in modo civile e attraverso gli strumenti specifici della propria disciplina, all'emozione collettiva.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news