LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La "Magna charta" delle leggi ambientali
SABATO 19 NOVEMBRE 2005 LA REPUBBLICA


II governo approva il decreto delega che riforma la normativa ecologica. Opposizione e Regioni: incostituzionale

ROMA Sono circa 700 pagine, contengono tutte le norme che riguardano l'ambiente, una specie di Magna charta in versione ecologica che racchiude la legislazione esistente in un testo unico. Il governo ha approvato, in via preliminare, il decreto legislativo sulla legge delega che semplifica le eco-norme. L'ambiente esce cos dal caos normativo,ha detto il ministro dell'Ambiente, Altero Matteoli.
Il testo ha una storia lunga e controversa. Il governo circa 4 anni fa decise di darsi una delega e di rifare tutta la legislazione in campo ambientale, spiega Sauro Turroni, senatore dei Verdi e vicepresidente della commissione Ambiente del Senato. La delega era priva di quelle caratteristiche che la Costituzione
prevede, il Parlamento andava periodi-camente informato sui lavori, cosa che non avvenuta. Il governo per stendere questo testo ha anche istituito una commissione di saggi, il cui ruolo non stato chiaro, tanto che alla fine non si sa bene da chi il testo sia stato scritto. Una vicenda grave e singolare considerato che sono affrontati aspetti molto importanti come la definizione dei rifiuti e la partita degli inceneritori e da chi andranno gestiti.
Nelle oltre 700 pagine della delega, trovano spazio 5 settori chiave: procedure per la valutazione ambientale strategica (Vas), per la valutazione di impatto ambientale (Via) e per l'autorizzazione ambientale integrata (Ippc); difesa del suolo, lotta alla desertificazione, tutela delle acque dall'inquinamento e gestione
delle risorse idriche; gestione dei rifiuti e bonifiche; tutela dell'aria e riduzione delle emissioni in atmosfera; danno ambientale. La Delega stabilisce anche la rivisitazione della tariffa per la gestione dei rifiuti urbani. Il codice unico dovr ora essere esaminato dalle Commissioni parlamentari e dalla Conferenza unificata.
Alle Regioni e agli Enti locali vengono sottratte intere competenze nel settore della tutela ambientale, disperdendo cos un importantissimo patrimonio di esperienze nella lotta all'inquinamento, ha detto Diego Tommasi, coordinatore degli assessori regionali all'Ambiente: Secondo i nostri tecnici, ci sono gli estremi per ricorrere alla Consulta. Il presidente dei Verdi, Alfonso Pecoraro Scanio giudica il testo uno scempio ambientale. Secondo Greenpeace si apre una deregulation sui rifiuti; per Legambiente un testokamikaze, mentre il Wwf la giudica una forzatura istituzionale. Approva invece il testo la vicepresidente della Confindustria Emma Marcegaglia.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news