LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI: Svolta a San Martino ristorante nel museo
19/11/2005 Il Mattino


Arte e cucina, architettura e caffè. Binomi che sembrerebbero improponibili ma che saranno una realtà tra un paio di anni a Napoli. Cultura e gastronomia vanno di pari passo: il panorama del golfo sarà il meraviglioso scenario di un ristorante inserito in un contesto davvero unico, ovvero la Certosa di San Martino. Piatti prelibati, visto che stiamo parlando di una struttura a cinque stelle, e libri antichi. E dopo il pranzo o la cena (visto che obbligatoriamente sarà aperto anche di sera) il caffè lo si potrà degustare nel vicino Castel Sant’Elmo, anche questo scenario unico. Ieri, proprio a San Martino, sono stati presentati i progetti vincitori del concorso internazionale di progettazione per la realizzazione, oltre che del ristorante e di una caffetteria nel complesso museale, anche di un caffè nel vicino Castel Sant’Elmo mentre non c’è stato nessun vincitore per il museo di Capodimonte. Il concorso, in questo caso, come ha annunciato lo stesso Bassolino, intervenuto alla presentazione con l’assessore al Turismo e ai Beni Culturali, Marco Di Lello e il soprintendente per il polo museale napoletano, Nicola Spinosa, sarà riaperto. «Non capisco le polemiche - spiega Spinosa - visto che la commissione è formata da gente tecnica. Dal direttore generale del ministero dei Beni Culturali per l’arte e l’architettura contemporanea, Pio Baldi, al soprintendente per i beni architettonici delle Marche, Mario Lolli Ghetti, all’architetto Luciana De Rosa, indicata dall’Inarch, l’istituto nazionale di architettura». Per Spinosa la ragione del fatto che non ci siano stati vincitori a Capodimonte è semplice. «I progetti erano troppo invasivi per il museo. Noi non vogliamo grandi nomi che poi rovinano questi ambienti. Ma giovani architetti che poi diventano grandi nomi grazie anche a Capodimonte. Spero che chi ha partecipato la prima volta lo faccia di nuovo». Per la Certosa e il Museo di San Martino, la commissione ha premiato (ad illustrare i risultati è stato l’architetto Liliana Marra, della soprintendenza regionali ai beni architettonici) il progetto del gruppo danese-italiano Moeller-Di Noto mentre per Castel Sant’Elmo si è aggiudicato il concorso il gruppo napoletano Miano-Macchiaroli. Naturalmente siamo a un primo step. Dopo la fine della prima fase, sarà bandita una gara per l’assegnazione dei lavori. In interventi simili a quello previsto nei siti museali napoletani, che richiedono un lavoro particolarmente delicato, si prevede un’esecuzione di circa due anni. Insomma, il ristorante di San Martino dovrebbe aprire nella seconda metà del 2008.Secondo la proposta vincitrice, a San Martino, più che un ristorante tradizionale, sarà realizzata una vera e propria accademia culinaria, da 70 posti a sedere, con piatti della tradizione storica napoletana, e collegata ad una galleria gastronomica che proporrà anche la storia della qualità del cibo e della sua tradizione, partendo dai sotterranei e arrivando alla terrazza panoramica. Tra arte e gastronomia saranno riproposte e attuate le ricette dei monaci cistercensi, primi «inquilini» della Certosa. Il progetto, come ha spiegato, Anna Mario Indro, si è occupato della formula gestionale. La cucina dovrà essere «di altissima qualità, a prezzi non bassi ed a menù fisso». Per clienti selezionati sarà realizzata anche, accanto ad un’enoteca, una scuola di cucina. Il gruppo di architetti che si è aggiudicato il concorso è al lavoro per la realizzazione del museo di Storia naturale a Londra ed è stata impegnata nella progettazione del museo statale di Copenaghen. «L’obiettivo - ha detto il governatore Bassolino - è quello di dare sempre più una dimensione europea ed internazionale ad alcuni nostri spazi museali. Siamo nei tempi giusti e nelle condizioni per realizzare a San Martino quello che sarà il ristorante più bello del mondo». Il numero dei visitatori nei siti museali della Campania è aumentato del 6% nei primi otto mesi di quest'anno. In totale 230 mila presenze in più rispetto al precedente biennio. A fine anno il numero totale di visitatori sarà di circa 5 milioni. Lo ha detto l’assessore Di Lello. La Regione, inoltre - ha annunciato - finanzierà la grande mostra di ”Tiziano, il ritratto italiano del Rinascimento”, in programma alla Reggia di Capodimonte dal 24 marzo al 4 giugno. lu. ma.




news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news