LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RECUPERI DOC Larte ritrovata al Rond
20/11/2005, L'Unit

Da domani al 10 gennaio in Palazzo Pitti c una mostra che raccoglie le opere rubate e recuperate dai carabinieri del nucleo tutela del patrimonio
Da dieci anni sono gli 007 al servizio dellarte. Sono i carabinieri del nucleo tutela del patrimonio artistico che festeggiano questo primo importante anniversario con una bella mostra allestita al Rond di Bacco in Palazzo Pitti a Firenze. Una mostra piccola ma piena di oggetti curiosi e preziosi, testimonianza della passione con cui questo gruppo di dotti militari affronta limpresa di recuperare oggetti darte trafugati in ogni angolo del mondo. La prima sede di questo nucleo nata a Firenze quando Antonio Paolucci, attuale sovrintendente del polo museale toscano, era ministro dei beni culturali. Oggi sono 11 i centri del genere in tutta Italia e lavorano per contrastare il mercato fiorente dei furti darte. I militari lavorano in stretto rapporto con le soprintendenze, soprattutto per quanto riguarda le consulenze sullarte moderna. Il Museo ritrovato un appassionato pout pourri che mette insieme 25 pezzi, grandi opere di epoche diverse, dai primitivi al seicento, accomunate dal medesimo destino: essere state trafugate dalla Toscana e poi recuperate, a volte immediatamente, altre dopo anni d'indagini, dai carabinieri. Tra i 25 pezzi recuperati, esposti dal domani al 10 gennaio al Teatro Rond di Bacco di Palazzo Pitti, una Deposizione di Francesco Granacci, trafugata dalla chiesa di San Piero a Quintole, a Fiesole, nel 1994 e recuperata dai carabinieri a Parigi nel luglio del 1996 e una Madonna con Bambino di Benozzo Gozzoli, trafugata dalla chiesa dei santi Giovanni ed Emolao a Calci, in provincia di Pisa nel 1995 e recuperata a Londra nel 97. In mostra anche i frammenti di una pala della scuola di Anton Domenico Gabbiani, raffigurante l'Incoronazione della Vergine, che era stata tagliata in pi parti per venderla meglio sul mercato. Della pala sono stati recuperati tre frammenti, ne mancano altrettanti. Tra gli oggetti di pregio un coltello in forma di yatagan, in acciaio di Damasco, oro, avorio e pietre preziose, del XVI secolo, rubato insieme ad altri oggetti nel 1977 dal Museo Stibbert di Firenze e recuperato a Londra dove stava per essere venduto ad unasta di Christies. Esposte anche alcune delle opere trafugate meno di un mese fa, lo scorso 30 settembre a Vignano, in provincia di Siena, dalla villa dello scomparso collezionista ed esperto d'arte Cesare Brandi, che sono state recuperate a tempo di record. Il colonnello Giovanni Nistri e dal tenente Christian Costantini hanno spiegato che nel 2005 le opere portate via dalla Toscana sono state 1.248, quelle recuperate 35. Nel corso dell'attivit del nucleo sono stati fatti 6.428 controlli, in Italia e all'estero; stata sequestrata un'opera falsificata, eseguiti quattro arresti e presentate 34 denunce. Infine un suggerimento: se possedete unopera darte di un certo pregio fotografatela, potr essere utile in casi estremi. In ogni caso su www.carabinieri.it si pu trovare la lista di tutte le opere rubate o mancanti con tanto di fotografia.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news