LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Alberghi e golf nei luoghi delle miniere
Filippo Peretti
La Nuova Sardegna 18/11/2005

CAGLIARI. Dopo il volo in elicottero di Renato Soru con imprenditori interessati a investire in Sardegna, la giunta regionale ha approvato il bando di gara internazionale per trasformare alcune aree ex minerarie in zone turistiche. Il
provvedimento riguarda il Sulcis-Iglesiente, da Masua a Ingurtosu, mentre nel piano non stata ricompresa, per ora, la parte del l'isola dell'Asinara esterna al parco nazionale, come era stato invece annunciato qualche settimana fa.
Il bando di gara approvato ieri dalla giunta stato denominato Pietre della fantasia e del desiderio ed diviso in due lotti, tutti all'interno delle aree del Parco geominerario, di propriet dell'Igea, societ controllata al cento per cento dalla Regione.
Il primo lotto comprende la zona di Masua (sino al mare) e di Monte Agruxiau, per una superfice di 318 ettari e con una volumetria massima di 160 mila metri cubi (120 mila a Masua,40 mila a Monte Agruxiau). Il secondo lotto comprende le zone (non a mare) di Ingurtosu, Pitzinurri e Naracauli, per una superfice di 329 ettari e una volumetria possibile di 100 mila metri cubi (30 mila a Ingurtosu, il resto nelle altre due realt). In coerenza con i criteri di formazione del Piano paesistico regionale (che dovrebbe avere l'approvazione provvisoria della giunta a fine mese), nei due lotti verrebbero mantenute le cubature esistenti.
Il bando invita gli imprenditori a manifestare interesse (entro trenta giorni) e poi a fare delle offerte e delle proposte. L'offerta dovr essere duplice, una sul tipo di contratto (acquisto o in concessione pluriennale), l'altra sui soldi da versare alle casse pubbliche. Le proposte dovranno essere sul progetto urbanistico e turistico, sul programma di investimenti relativi anche all'occupazione e alla riqualificazione ambientale.
A dare i voti - in base ai criteri che verranno fissati - sar un organo di valutazione insindacabile formato dal direttore generale della presidenza della Regione,dal direttore generale della Pianicazione urbanistica territoriale, dal direttore del Centro di programmazione, dal direttore del Parco geominerario e da tre esperti nominati dalla giunta.
Nella fase di preselezione, la Regione con giudizio discrezionale insindacabile proceder a ridurre i concorrenti a un numero massimo di sei.
L'oggetto del bando prevede che nelle zone delimitate dai bandi saranno possibili - si legge nel documento approvato dalla giunta - interventi di ristrutturazione alberghiera ricettiva con annessi centri benessere, strutture sportive e per il golf, interventi di miglioramento ambientale e di forestazione, strutture di supporto alla fruizione turistica dei siti di archeologia industriale. Il bando afferma anche che i progetti dovranno tener conto principalmente dei contesti ambientali, paesaggistici, storici e culturali che hanno confermato gli insediamenti preesistenti e dovranno dar conto del massimo livello di integrazione con le esigenze di sostenibilit ambientali delle trasformazioni nonch del carico insediativo previsto o potenziale. La filosofia del bando quella di coniugare la crescita e lo sviluppo locale con lo sviluppo sostenibile attuando, recita la delibera della giunta, uno dei fondamentali punti programmatici della maggioranza.
Il bando votato ieri dalla giunta rappresenta la prima esperienza di valorizzazione del patrimonio regionale con la priorit di restituire alle zone minerarie una nuova vita produttiva. Si punta a una ristrutturazione degli immobili
esistenti (ristrutturazione significa anche demolizione e ricostruzione anche con progetti urbanistici e architettonici diversi) con una linea generale di condotta edilizia e l'uso dei materiali locali che traggono la loro origine proprio Sai contestistoricieindustriali interessati. La sfida - ha detto l'assessore all'Urbanistica Gian Valerio Sanna - quella di valorizzare il territorio e il paesaggio, nonch ad assegnare a essi una prospettiva economica, turistica e soprattutto una migliore qualit della vita. Sar proprio Sanna - l'incarico gli stato assegnato con l'approvazione della delibera - ad attivare le procedure di attuazione del piano.
Per la presentazione delle manifestazione di interesse i concorrenti avranno 30 giorni di tempo dalla data di pubblicazione del bando, poi dopo che la Regione decider i soggetti ammessi decorreranno quattro mesi per la presentazione dei progetti e delle offerte, quindi l'aggiudicazione finale dovr essere decisa dalla Regione entro tre mesi.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news