LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sport. Premiate le società storiche
Francesco Cerisano
ItaliaOggi 19/11/2005

In un periodo in cui il mondo dello sport è obbligato all'austerity dai conti in rosso, una boccata d'ossigeno potrebbe arrivare dal parlamento. Sotto forma di contributi per la realizzazione di mostre, convegni e ricerche, ma anche per il restauro del patrimonio storico-culturale delle società sportive e la messa a norma delle attrezzature. A una condizione: che le squadre beneficiarie degli aiuti abbiano almeno settanta anni. A Montecitorio è in discussione una proposta di legge (C.6132), a firma del vicepresidente della camera e deputato di Forza Italia, Alfredo Biondi, che intende tutelare proprio le società storiche, in quanto patrimonio umano e culturale delle città e delle tifoserie che rappresentano. Con tanto di albo ad hoc presso il ministero dei beni culturali. «L'iscrizione dell'albo sarà titolo per ottenere il riconoscimento e questo potrà costituire una benemerenza ulteriore per accedere al cosiddetto lodo Petrucci (la norma che dà la possibilità alle società che falliscono di ripartire dalla serie immediatamente inferiore con una nuova compagine societaria ndr)», spiega Biondi a ItaliaOggi. «È una proposta bipartisan che ha trovato accoglienza anche presso numerosi deputati dell'opposizione. E per questo sono fiducioso che possa tradursi in legge anche qualora non dovessimo riuscire ad approvarla per la scadenza della legislatura», prosegue Biondi. «Presto la illustrerò al ministro Buttiglione che avrà un ruolo fondamentale visto che sarà proprio il ministero dei beni culturali a dover erogare i contributi». Tre i requisiti previsti dalla proposta di legge per entrare nel «club» delle società storiche: l'esercizio continuativo da almeno settantanni di una medesima attività sportiva, che sia collegata «a fatti rilevanti per la storia politica, civile, sociale e sportiva del paese», e che abbia «caratteristiche qualitative di eccellenza tali da denotare la continuità della tradizione». Alle squadre storiche il ministero erogherà:
• contributi per realizzare pubblicazioni, ricerche, mostre, convegni e celebrazioni allo scopo di valorizzare e promuovere il patrimonio storico-culturale delle società;
• contributi in conto capitale per la conservazione e il restauro del patrimonio storico-culturale e per la messa a norma delle attrezzature connesse all'attività sociale;
• contributi in conto capitale per il restauro conservativo degli arredi, nonché per la ristrutturazione, il restauro, la manutenzione straordinaria e la messa a norma di immobili e impianti.
Insomma, finanziamenti per tutte quelle iniziative che più facilmente rischiano di essere lasciate da parte quando si devono fare i conti con bilanci in negativo. Perché, ricorda Biondi, «i giocatori e le società passano, ma le maglie restano».



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news