LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sicilia: Cade sotto la scure dell'esame di costituzionalit una parte del provvedimento sugli edifici in demanio marittimo
ANTONIO FRASCHILIA
La Repubblica, ed. Palermo, 17 novembre 2005

"No a sanatorie": legge impugnata
Coscio si infuria: "E commissario ha preso un abbaglio"

SI tratta di una sanatoria strisciante: per questo motivo il commissario dello Stato ha impugnato parte della legge approvata il 9 novembre all'Ars sulle "Disposizioni sul rilascio delle concessioni di beni demaniali e sull'esercizio diretto delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo", voluta fortemente dal governo Cuffaro. La parte "incriminata" (la lettera"e"del primo comma dell'articolo 1) di una legge che in generale riguarda la durata e i contenuti delle concessioni consentite per attivit eco-nomiche e turi-stiche era stata inserita per consentire il mantenimento di manufatti che siano una porzione di un edificio realizzato al di fuori dell'area del demanio.
Questo comma consentirebbe nella sostanza la sanatoria di immobili costruiti abusivamente sul demanio, scrive nella relazione inviata alla Corte costituzionale il prefetto Carlo Fanara, commissario dello Stato alla Regione. Secondo il commissario, se messa in pratica la legge cos come approvata all'Ars, si avrebbero in Sicilia effetti dirompenti sull'equilibrio del territorio, giacch potrebbero essere mantenuti illegittimamente sul demanio marittimo centinaia di manufatti realizzati sulle coste per uso turistico, balneare, sportivo o ricreativo. Il tutto in violazione delle norme vigenti che prevedono il vincolo di inedificabilit assoluta sulla fascia costiera per tutelare il paesaggio e il corretto assetto idrogeologico.
Per Fanara la lettera "e" violerebbe gli articoli 3,9 e 37 della Costituzione e gli articoli 14 e 17 dello Statuto speciale della Regione siciliana. Secondo l'assessore al Territorio, Francesco Cascio, si tratta invece di un grande abbaglio del prefetto Fanara: II comma riguarda immobili costruiti con regolari concessioni edilizie prima della demarcazione del territorio demaniale, demarcazione che ha in alcuni casi spezzato strutture che adesso si trovano per met su terreno demaniale e per met su terreno privato ribatte Cascio Noi andiamo avanti comunque: la settimana prossima elimineremo con un ordine del giorno la lettera "e" del comma impugnato e pubblicheremo poi la legge sulla Gazzetta ufficiale.
Di tutt'altro parere ambientalisti e opposizione: Uno stop importante alle tentazioni condoniste per Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente e deputato della Margherita. Va gi duro Francesco Forgione, capogruppo di Rifondazione all'Ars: L'impugnativa ripristina la legalit e il rispetto della Costituzione, l'assessore Cascio vede sconfessato il suo disegno di mascherare un condono del saccheggio delle coste e delle aree protette. Per Giovanni Barbagallo, capogruppo della Margherita, c' da augurarsi che in questo ultimo scorcio di legislatura il governo Cuffaro non cerchi di fa-approvare non compatibili con la tutela del nostro patrimonio ambientale.
Via libera comunque al resto della legge e, in particolare, all'articolo 1 che prevede che la concessione dei beni demaniali marittimi possa essere rilasciata, oltre che per servizi pubblici e per servizi di attivit portuali e produttive, anche per tante altre attivit che mirano a trasformare la Sicilia nella riviera del Sud. Sui nostri litorali potranno sorgere palestre, centri sportivi e di benessere, acquapark, ristoranti, bar, botteghe artigianali, officine e cantieri nautici. Questa legge vuole far diventare le nostre spiagge non pi un problema di gestione ma una fonte di reddito per i siciliani, e consentire un aumento dei servizi sulle nostre coste, conclude l'assessore Cascio.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news