LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Vicenza. Palazzo Cornaggia sarà un museo Dopo il restauro, spazio alle mostre
Maria Porra
Il Giornale di Vicenza, 17 novembre 2005

Una volta completato il recupero della villa verranno allestite esposizioni di grandi opere con durata annuale

Una bella ed elegante costruzione, fra le più antiche della città, fatta costruire dalla nobile famiglia Thiene nella seconda metà del '400, può ben essere sede di esposizioni d'arte di alto livello. È il futuro dell'ala più antica di Palazzo Thiene, più conosciuto come Villa Cornaggia, i cui interventi di restauro e risanamento conservativo sono in corso di esecuzione. Un edificio che rappresenta già di per sé un autentico patrimonio artistico e che potrebbe diventare un polo museale di riferimento nazionale ed internazionale. E un business.
Proprio a fianco della nuova biblioteca, ormai terminata nell'edificio dell'ex collegio vescovile in via Gorradini, l'amministrazione comunale ha previsto di creare, dopo il restauro dello storico complesso, spazi espositivi e polifunzionali ed un museo.
«È nostro obiettivo costituire un centro culturale altamente qualificato ed entrare nei grandi circuiti - comunica l'assessore ai lavori pubblici, Carlo Derugna -. Pensiamo ad una esposizione artistica permanente di opere importanti, da ottenere attraverso i Beni Culturali, e a mostre straordinarie a cadenza annuale che richiamino migliaia di visitatori. Un progetto ambizioso, in cui coinvolgere anche i privati».
La villa quattrocentesca, fatta erigere dai conti Thiene nell'antica contrada della Conca, passò poi ai Cornaggia e ai Mangilli, quindi alla diocesi di Padova che la destinò a collegio vescovile fino al 1969, anno in cui divenne proprietà comunale.
La splendida struttura, diventando sede di grandi eventi culturali, potrà attirare il turismo d'elite e di conseguenza far nascere l'esigenza di aumentare la ricettività cittadina, con ulteriori strutture alberghiere.
Il restauro del vicino edificio che ospiterà la nuova biblioteca, pensata come centro culturale e luogo d'incontro, è ormai in via di ultimazione. Il museo e gli spazi espositivi interessano invece l'ala antica, posta a sud e prospiciente via San Gaetano, dove sono in via di esecuzione le opere del primo stralcio che riguardano il consolidamento statico e le predisposizioni impiantistiche.
«Il primo intervento è il rifacimento del tetto recuperando, per quanto è possibile, gli elementi esistenti - spiega l'assessore Derugna -. Si passa quindi a rendere agibile l'ultimo piano, adeguare i solai, consolidare le murature ed infine a predisporre l'impianto elettrico e quello di condizionamento».
Per permettere la sistemazione della copertura, proprio in questi giorni è stato realizzato un ponteggio perimetrale all'edificio lungo via San Gaetano con una segnaletica che regola la viabilità a senso unico alternato.
I lavori, che ammontano a circa un milione di euro, sono finanziati dalla Regione per circa 250 mila euro, il restauro è stato progettato dall'ufficio tecnico comunale.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news