LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una Patrimonio-bis per tagliare il debito
Mario Sensini
Corriere della Sera, 17/11/2005

Lo studio del Tesoro. Maroni attacca sul Tfr. Il premier: varo al prossimo consiglio dei ministri

Leo (An): pronto un emendamento sul concordato fiscale

ROMA I vecchi amori non si dimenticano mai. Cos, dopo essere tornato allEco-nomia, e avviata la Finanziaria in Parlamento, il ministro Giulio Tremonti, ha ripreso in mano il vecchio progetto della Patrimonio Spa. L'obiettivo sempre quello, creare uno strumento per ottimizzare e soprattutto ridurre il debito pubblico. Una societ alla quale conferire porzioni dell'enorme patrimonio pubblico dello Stato da mettere progressivamente sul mercato. All'attivo ci sarebbe il patrimonio, al passivo i titoli del debito pubblico che verrebbero acquistati dallo Stato. La condizione necessaria perch il meccanismo finzioni, per, che la societ sia fuori dal perimetro della pubblica amministrazione. Portando fuori, ma solo a fini contabili, sia il patrimonio che il debito. Uno status, quello di societ esterna alla pubblica amministrazione, che il Parlamento non ha mai concesso a Patrimonio Spa, pur concepita sulla base di quell'idea.
Fonti del Tesoro confermano che il progetto, il quale avrebbe poco a che vedere con la superholding proposta da Giuseppe Guarino, in fase preliminare di studio. un progetto di medio periodo, non certo realizzabile nel giro di pochi mesi, se non altro perch il piano di Tremonti prevede anche il coinvolgimento dei governi locali per la riduzione del debito pubblico, nell'immediato, si ricorrer molto probabilmente a operazioni pi classiche, dallutilizzo delle disponibilit del conto corrente di tesoreria, alle dismissioni immobiliari.
La prima preoccupazione del Tesoro, in ogni caso, resta la Finanziaria del 2006 che, secondo Tremonti, dovrebbe uscire dalla Camera solida e in tempi brevi. Sulla strada della legge di bilancio, per, si profila di nuovo il problema del condono fiscale.
Ieri Maurizio Leo, deputato di An, ha confermato l'intenzione di presentare un emendamento per introdurre il concordato fiscale di massa. Non un condono ma un accertamento con adesione di massa e che riguarda, cio, la generalit dei contribuenti autonomi e delle imprese, ha spiegato Leo, aggiungendo che l'operazione dovrebbe garantire un gettito aggiuntivo d 3 miliardi di euro. Solo che Tremonti, dichiaratamente contrario al condono, guarda con sospetto anche al concordato- La maggioranza appare ancora piuttosto divisa, Guido Crosetto, deputato di Forza Italia, ha smentito che l'emendamento Leo possa essere presentato anche con la sua firma, In Forza Italia non ne abbiamo mai parlato, n scritto nulla ha detto Crosetto. Secondo il quale, invece, c' sufficiente consenso nella maggioranza sull'ipotesi del condono previdenziale per i lavoratori agricoli anche questo proposta da An. Nel frattempo, ieri, si sfiorato l'ennesimo incidente con la Lega Nord sulla riforma del Tfr. Appreso che il decreto legislativo non sarebbe stato all'ordine del giorno del Consiglio dei Ministri di venerd, al quale sar peraltro assente, il ministro del Welfare Roberto Maroni ha fatto sapere che avrebbe chiesto immediatamente spiegazioni allo stesso Silvio Berlusconi, Dal quale, poco dopo, arrivata una rassicurazione. Tutto regolare, tutto come previsto. Andr al Consiglio dei ministri della prossima settimana, ha detto il presidente del Consiglio.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news