LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Teatri. Fondi legati ai risultati. Funziona il Modello-Milano
M.Gian.
Corriere della sera, cronaca Milano, 17 novembre 2005

3,9 milioni I FINANZIAMENTI del Comune, nel triennio 2003-2005, ai 14 teatri convenzionati; 575 mila euro, nel 2004, sono andati alle orchestre
6,7 milioni IL CONTRIBUTO concesso dal Comune, nel 2004, al Teatro alla Scala. Il Piccolo Teatro finanziato con 4,3 milioni di euro

Dopo il Modello Milano sulla sicurezza, arriva il Modello Milano per i teatri. Non una novit. Esiste da 15 anni. Ma sembra aver dato i suoi frutti. Almeno a sentire la platea di professionisti che si riunita ieri a Palazzo Marino per il convegno I numeri del teatro. La ricetta milanese semplice: si chiama convenzione. Soldi pubblici che il Comune garantisce a 14 teatri milanesi (oltre chiaramente al Piccolo Teatro) in base a due criteri: la storicit e il raggiungimento di obiettivi economico-gestionali. In altre parole, non finanziamenti a pioggia, ma - almeno in parte - legati ai risultati conseguiti. Migliori i risultati, maggiori i finanziamenti. Peggiori i risultati, peggiori i finanziamenti. Nel triennio 2003-2005 il Comune ha stanziato 3 milioni e 919mila euro. E per il 2006 - annuncia l'assessore alla Cultura, Stefano Zecchi - abbiamo deciso di rinnovare le convenzioni. Per un anno perch non vogliamo impegnare la futura amministrazione e perch il tempo che ho a disposizione per migliorare questo tipo di provvedimento non ce l'ho. Non solo. Zecchi prende ad esempio il Modello milanese sui teatri come antidoto ai tagli del Fus, il fondo unico dello spettacolo: II sistema del Fus deve essere rivisto. Non possibile che dai finanziamenti si esca solo quando si morti. Credo che il Fus debba imitare il modello milanese che prevede i finanziamenti correlati al raggiungimento di certi obiettivi qualitativi. necessario che si riguardino le quote di finanziamento previste.
Critici i Ds con la consiglie-ra comunale, Marilena Adamo: Mentre le altre grandi citt italiane sono impegnate insieme alle Regioni e al mondo del teatro e dello spettacolo a limitare per quanto possibile i danni della Finanziaria, e soprattutto il taglio del Fus, Milano per bocca del suo assessore avalla sostanzialmente quei tagli, sostenendo con nonchalance che il sistema va rivisto. E poi ricorda che la convenzione con i teatri stata varata dall'assessore Carrubba: Che si dimesso proprio in seguito ai forti contrasti col sindaco e con la giunta, non solo sulla vicenda della Scala, ma anche per i continui tagli al settore cultura.
Al di l delle polemiche, ieri la giornata servita per farsi un'idea dei numeri dei teatri milanesi, per capire su quali leve intervenire e con quali prospettive. La ricerca dello Sda Bocconi. Il pubblico: femminile al 60 per
cento, milanese al 60 per cento, diplomato o laureato all'80 per cento. La media di 40 anni. Per gli spettacoli di prosa classica le sale sono piene al 40 per cento. Per la prosa contemporanea al 50. Il costo medio di una produzione per un titolo di prosa classica di 54mila euro. Per prosa di ricerca 27mila. Per prosa contemporanea tra i 5115 euro e gli 82mila. Il ricavo di produzione massimo per un titolo di prosa classica 240mila euro. Tra il 2002 e il 2004 l'incidenza dei contributi si ridotta per pi della met dei soggetti, a fronte di incassi che vanno dal 14,27 al 60,76 per cento. Aumentano le sponsorizzazioni e aumentano le entrate non caratteristiche fino al massimo del 25,12 per cento delle entrate.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news