LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caccia ai tesori d'arte rubati: ecco i 10 "wanted" dell'Fbi
di Antonio Monda
17/11/2005 La Repubblica, online

Tra i ricercati anche Caravaggio, Cellini e Leonardo
I federali denunciano la facilit con cui le opere finiscono sul mercato




La Madonna dei Fusi di Leonardo
NEW YORK - La conferenza stampa con cui l'Fbi ha annunciato la lista delle dieci pi importanti opere d'arte rubate negli ultimi anni ha avuto la cadenza, i colpi di scena e l'elencazione di cifre iperboliche tipiche di un film hollywoodiano. I nomi degli artisti sono stati rivelati con lo stessa importanza data alle quotazioni delle relative opere d'arte, e la frustrazione per una lunga serie di casi che non sono stati risolti si mescolata all'alternanza sapiente di diverse forme di espressione artistica (oltre ai quadri e alle sculture rubate, c' ad esempio uno Stradivari valutato tre milioni di dollari), e all'annuncio che sono stati recentemente recuperati tre grandi capolavori: un autoritratto giovanile di Rembrandt e due dipinti di Renoir (la "Giovane parigina" e la "Conversazione") trafugati nel 2000 dal Museo Nazionale di Stoccolma.

Il responsabile dell'"Art Theft" della Fbi Chris Swecker ha parlato con la consapevolezza prettamente americana che la spettacolarizzazione di una notizia rappresenta anche il modo per essere pi efficienti rispetto al problema che viene comunicato, ed ha esaltato l'operato degli "undercover agents" che affrontano gli emuli di Thomas Crown, denunciando parallelamente la spregiudicatezza con cui l'arte trafugata riesce ad entrare nel circuito del mercato dell'arte.

A questo proposito la sua collega Bonnie Gardner ha esplicitamente denunciato la mancanza di regole auspicando restrizioni e codici di regolamento che stanno creando polemiche all'interno del mondo dell'arte.

Secondo l'"Art Theft", istituito dopo il saccheggio del museo di Bagdad, il valore dell'arte che viene rubata ogni anno quantificabile in una cifra di sei miliardi di dollari, e la quantit di opere che vengono recuperate non supera il cinque per cento del totale.

Dopo il furto, l'arte trafugata scompare di norma per alcuni anni, e quindi viene rimessa sul mercato: secondo i dati dell'Fbi, la maggior parte delle opere d'arte vengono smerciate in America, dove scompaiono nuovamente dalla vista del pubblico.

Ai primi posti di una lista che basterebbe da sola per allestire un museo dalla straordinaria proposta artistica e culturale, ci sono "L'urlo" di Munch, la Saliera di Benvenuto Cellini, il "Mare in tempesta" di Rembrandt, una "Madonna" di Leonardo, la "Veduta di Auvers-sur-Oise" di Cezanne, una "Nativita'" di Caravaggio e ben due Van Gogh: "La vista dal mare a Scheveningen" e "La congregazione che esce dalla chiesa riformata di Neuen".

Soltanto il valore di questi ultimi due quadri valutato intorno ai trenta milioni di dollari, mentre di trecento milioni la stima complessiva del vero e proprio saccheggio effettuato nel 1990 all'Isabella Stewart Gardner Museum di Boston da parte di due ladri che riuscirono ad entrare nel museo indossando uniformi da poliziotti. In quella occasione vennero trafugati altri tre Rembrandt ed uno dei trentacinque dipinti esistenti di Vermeer, la cui attuale valutazione di cinquanta milioni. Quattro anni dopo il furto avvenne un altro episodio degno di Hollywood, che sembrerebbe smentire la presunta facilit con cui possono essere smerciati i capolavori rubati. Nell'aprile del 1994 venne inviata una lettera anonima alla direzione del museo, nella quale si chiedeva una refurtiva di "soli" due milioni di dollari e la garanzia dell'immunit per gli autori del furto.

Il museo segu le indicazioni dei ladri ed invi un messaggio in codice utilizzando la quotazione della lira italiana nelle pagine economiche del Boston Globe. Ma dopo quel contatto i ladri scomparvero, e ancora adesso la direttrice Anne Hewey spera che il contatto possa essere ristabilito. Si sono avuti casi di furti che non hanno sortito alcuna vendita successiva (un violoncello di Stradivari stato recuperato recentemente in una discarica della California meridionale) e negli ultimi tempi sono aumentati i colpi ai danni di istituzioni antropologiche, scientifiche, ed anche relative alla cultura popolare.


(17 novembre 2005)



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news