LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Corte conti della Calabria sulle concessioni dei beni demaniali: obbligatoria l'asta pubblica
di Antonio G. Paladino
ItaliaOggi, 16/11/2005




Nella concessione in uso di beni demaniali l'asta pubblica di rigore in quanto unico strumento della pubblica amministrazione atto a garantire l'imparzialit e la trasparenza nella scelta del contraente.
Ad affermarlo la sezione regionale di controllo della Corte dei conti per la regione Calabria in una deliberazione, la n.20 del 26/7/2005, di recente pubblicata su www.corteconti.it, con la quale ha ricusato il visto e la conseguente registrazione di un decreto prefettizio con il quale si approvava il contratto di concessione in uso di un suolo demaniale a una societ a responsabilit limitata, di propriet del Fondo edifici di culto, subentrato all'istituto di sostentamento del Clero di una diocesi cosentina, ritenendo violate le norme che regolano, anche in ipotesi di concessione in uso di beni demaniali, i contratti a evidenza pubblica.

Nei fatti oggetto della deliberazione in esame, secondo l'amministrazione procedente si tratterebbe di un rinnovo' del precedente rapporto di locazione intercorso, a suo tempo, tra un diverso soggetto, e nelle cui more subentrato il Fondo edifici per il culto.

Per i magistrati calabri non sarebbe invece cos. Si evidenzia infatti che l'art. 3 della legge di contabilit generale dello Stato (rd 18 novembre 1923, n. 2440) e gli articoli 36 e successivi del relativo regolamento (il rd 23 maggio 1924, n. 827) indicano, anche con riferimento ai contratti attivi della pubblica amministrazione, il primario ricorso all'asta pubblica quale procedura privilegiata al fine di garantire l'imparzialit e la trasparenza dell'azione amministrativa, mentre le altre procedure, quali la licitazione privata, ovvero, come avvenuto nel caso in osservazione, la trattativa privata, possono essere svolte solo in presenza di presupposti tassativamente predeterminati. Presupposti che la norma, l'art.41, 1 comma, n. 6 del predetto regolamento identifica quali speciali ed eccezionali circostanze' che i magistrati calabri non hanno ritenuto di ravvisare nel caso de quo.

Pertanto, conclude il collegio nel respingere la registrazione del decreto prefettizio, innegabile che il ricorso preventivo all'asta pubblica persegue lo scopo di garantire l'osservanza di parit di trattamento tra le imprese potenzialmente interessate con il conseguente realizzarsi del principio di trasparenza nonch di correttezza dell'azione amministrativa come sancito dall'art. 97 della Costituzione



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news