LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Corte conti della Calabria sulle concessioni dei beni demaniali: obbligatoria l'asta pubblica
di Antonio G. Paladino
ItaliaOggi, 16/11/2005




Nella concessione in uso di beni demaniali l'asta pubblica di rigore in quanto unico strumento della pubblica amministrazione atto a garantire l'imparzialit e la trasparenza nella scelta del contraente.
Ad affermarlo la sezione regionale di controllo della Corte dei conti per la regione Calabria in una deliberazione, la n.20 del 26/7/2005, di recente pubblicata su www.corteconti.it, con la quale ha ricusato il visto e la conseguente registrazione di un decreto prefettizio con il quale si approvava il contratto di concessione in uso di un suolo demaniale a una societ a responsabilit limitata, di propriet del Fondo edifici di culto, subentrato all'istituto di sostentamento del Clero di una diocesi cosentina, ritenendo violate le norme che regolano, anche in ipotesi di concessione in uso di beni demaniali, i contratti a evidenza pubblica.

Nei fatti oggetto della deliberazione in esame, secondo l'amministrazione procedente si tratterebbe di un rinnovo' del precedente rapporto di locazione intercorso, a suo tempo, tra un diverso soggetto, e nelle cui more subentrato il Fondo edifici per il culto.

Per i magistrati calabri non sarebbe invece cos. Si evidenzia infatti che l'art. 3 della legge di contabilit generale dello Stato (rd 18 novembre 1923, n. 2440) e gli articoli 36 e successivi del relativo regolamento (il rd 23 maggio 1924, n. 827) indicano, anche con riferimento ai contratti attivi della pubblica amministrazione, il primario ricorso all'asta pubblica quale procedura privilegiata al fine di garantire l'imparzialit e la trasparenza dell'azione amministrativa, mentre le altre procedure, quali la licitazione privata, ovvero, come avvenuto nel caso in osservazione, la trattativa privata, possono essere svolte solo in presenza di presupposti tassativamente predeterminati. Presupposti che la norma, l'art.41, 1 comma, n. 6 del predetto regolamento identifica quali speciali ed eccezionali circostanze' che i magistrati calabri non hanno ritenuto di ravvisare nel caso de quo.

Pertanto, conclude il collegio nel respingere la registrazione del decreto prefettizio, innegabile che il ricorso preventivo all'asta pubblica persegue lo scopo di garantire l'osservanza di parit di trattamento tra le imprese potenzialmente interessate con il conseguente realizzarsi del principio di trasparenza nonch di correttezza dell'azione amministrativa come sancito dall'art. 97 della Costituzione



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news