LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Consulta boccia i tagli alle Regioni
Antonella Baccaro
Corriere della Sera, 15/11/2005

ROMA La Corte costituzionale boccia il decreto con cui il governo nel 2004 ha imposto alle Regioni e agli enti locali tagli per 1-1,5 miliardi in consulenze esterne, spese di missione all'estero e rappresentanza, relazioni pubbliche, convegni e acquisto di beni e servizi.
Secondo la sentenza della Consulta, che ha fatto seguito a un ricorso di quattro Regioni (Toscana, Campania, Valle d'Aosta e Marche), il legislatore pu legittimamente imporre agli enti autonomi vincoli alle politiche di bilancio, cio fissare un tetto alla spesa, ma senza entrare nel dettaglio con vincoli puntuali relativi a singole voci di uscita.
Il verdetto, definito discutibile dal ministro per il Commercio con l'Estero Adolfo Urso, non ha effetti contabili sul bilancio del 2004. Ma secondo il presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani rende necessario rivedere la Finanziaria 2006 che nell'articolo 3 ricalca esattamente l'impostazione del decreto bocciato. Una tesi che il ministro dell'Economia Giulio Tremonti respinge in quanto la manovra resta solida e non variata.
Rimane la bocciatura espressa in termini inequivocabili: la Corte costituzionale sottolinea che i vincoli stabiliti dal governo nel taglia-spese costituiscono una inammissibile ingerenza nell'autonomia degli enti quanto alla gestione della spesa. A questo si riferisce il leader dell'Unione Romano Prodi quando commenta: una sentenza di un'importanza enorme, perch stabilisce come il grado di autonomia degli enti locali non possa essere violato oltre un certo punto. Quindi anche per la Finanziaria di quest'anno pone nuovi limiti.
Ma per il ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno la decisione della Consulta alla fine non incide sul patto di stabilit e sui tagli complessivi ai trasferimenti: Decidano le Regioni e gli enti locali che cosa tagliare, se gli sprechi o i servizi. Pi politica la lettura del segretario dei Ds Piero Fassino: Alla vigilia dell'approvazione della devolution, che il centrodestra magnifica come esempio di decentramento regionale, la Corte costituzionale dice che in questi anni si fatta una politica che ha mortificato le autonomie ed incostituzionale.
Non d'accordo il ministro leghista delle Riforme Roberto Calderoli, secondo cui la sentenza semmai l'ennesima prova della necessit che la soluzione sia politica, attraverso le riforme, e quindi anche il federalismo fiscale.
I rappresentanti degli enti locali non ci stanno. Se la manovra 2006 non sar corretta, minaccia il presidente della Toscana Claudio Martini, potremmo pensare di superare i limiti di spesa settoriali, ad esempio quelli per il personale. Non sarebbe disobbedienza ma autotutela. Punta a riprendere il dialogo Errani: Aspettiamo ancora una risposta di Berlusconi sul fondo sociale. Raccoglie l'invito il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa, che propone un patto istituzionale tra Stato, Regioni ed Enti locali che vada oltre le maggioranze. L'idea piace al sindaco di Roma Walter Veltroni, secondo cui il patto servir a far riprendere slancio alle sedi della concertazione istituzionale e a varare una vera riforma strutturale della finanza locale.


Le tappe della vicenda
IL DECRETO
Nel luglio 2004 stato approvato un decreto legge sul contenimento della spesa pubblica (approvato con voto di fiducia nella parte in cui vengono fissati per Regioni ed enti locali tagli alle spese per consulenze esterne, spese di missione all'estero, rappresentanza, relazioni pubbliche e convegni e spese per l'acquisto di beni e servizi)
IL RICORSO A sollevare questione di legittimit di numerosi punti della manovra sono state le Regioni Toscana Campania, Valle d'Aosta e Marche
LA SENTENZA La Corte costituzionale ha accolto parzialmente i ricorsi bocciando l'art. 1, commi 9,10 e 11, del ddl nella parte in cui si riferisce alle Regioni e agli enti locali, perch si tratta di vincoli che non costituiscono principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, ma competono una inammissibile ingerenza nell'autonomia degli enti quanto alla gestione della spesa



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news