LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castel del Monte. Stanno sconvolgendo la Murgia con fabbricati abusivi
Luigi Elicio
14/ 11/ 2005 Il Messaggero



Sequestrate opere edilizie. Sigilli ad una recinzione in cemento e ad una enorme cisterna


Ruvo. Fioccano i controlli ai piedi di Castel del Monte ed in piena zona parco dell'Alta Murgia. Tre episodi per i quali, nei confronti dei responsabili sono scattati i deferimenti alla Procura della Repubblica di Trani. In agro di Andria, sequestrati due manufatti abusivi, sei ettari di territorio murgiano, pi fucili, munizioni e selvaggina per cacciatori disobbedienti. E' il bilancio dell'attivit di polizia giudiziaria per il controllo e la tutela del territorio condotto, negli ultimi giorni, da parte degli uomini della forestale del comando stazione di Ruvo e del coordinamento territoriale per l'ambiente (Cta) che si estende per tutto il territorio compreso nel parco nazionale. Oggetto delle violazioni, assenza di autorizzazioni edilizie, ambientali e paesaggistiche. Inoltre, divieto di esercizio dell'attivit venatoria nella zona del parco. Sono stati infatti sequestrati, in localit limitrofe Castel del Monte (zona 2 del Parco) due opere edilizie in cemento armato - sembrerebbero i primi lavori d'interventi pi ampi. Il primo manufatto: una grande cisterna sotterranea per la raccolta delle acque (lunga 28 metri per circa 250 metri cubi) sembra anche ben cammuffata, costruita in totale assenza di autorizzazioni e permessi. Nello specifico, senza permesso di costruire e senza autorizzazione paesaggistica per il superamento del vincolo panoramico imposto con un provvedimento del 1968 vigente nella zona per l'immediata vicinanza al monumento di Federico. E l'altro manufatto sottoposto a sequestro, nelle vicinanze del primo: una lunga recinzione (300 metri) costruita in cemento armato ugualmente abusiva e senza permessi. Infatti, secondo gli uomini della forestale, la realizzazione dei manufatti sequestrati avrebbe comportato una rilevante e permanente trasformazione e alterazione dello stato fisico e dell'aspetto esteriore del territorio. Tre le persone indagate per violazione del dpr 10/03/2004 istitutivo del parco ed in materia di edilizia (dpr 380/01), del testo unico dei beni culturali e del paesaggio (d.l.vo 42/2004) e della legge 394/91 sulle aree protette. Precedentemente, sempre nell'ambito dell'attivit di polizia giudiziaria, e sempre in zona Castel del Monte (in fondi rustici ricadenti in zona 2 del parco) sono stati sottoposti a sequestro anche sei ettari di territorio murgiano, interessati da lavori di aratura profonda (dissodamento) con successiva frantumazione delle rocce portate in superficie finalizzati a trasformazione agraria non autorizzata. I lavori, infatti - condotti in assenza totale di autorizzazioni ambientali ed in particolare di autorizzazione paesaggistica - avrebbero determinato un'alterazione sostanziale dell'assetto morfologico ed esteriore del territorio ed in violazione ai precetti istitutivi del parco e del decreto Urbani (testo unico). Inoltre, tra i controlli, sono stati sorpresi otto cacciatori della zona campana (Salerno, Napoli) ad esercitare l'attivit venatoria in piena zona parco dove vige l'assoluto divieto. Sequestrati fucili, munizioni e selvaggina appena abbattuta.




news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news