LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA: Lo scempio delle isole Eolie: in un anno 200 abusi edilizi
LUIGI BARRICA
LA REPUBBLICA PALERMO DOMENICA 13 NOVEMBRE 2005




LIPARI Ormai statisticamente provato: tanto pi si avvicinami appuntamento elettorale, tanto pi cemento e ruspe assaltano le Eolie. In un clima di quasi totale complicit, escludendo pochi eoliani e pochissimi turisti, lo scempio delle isole continua a ritmo preoccupante. Del resto l'idea del condono, che Prima o poi arriva, ormai b en radicata. Risultato: dall'inizio del 2005, in tutto l'arcipelago, secondo i dati forniti dalle autorit competenti, sono stati riscontrati almeno 2OO abusi edilizi, buona parte dei quali assolutamente privi di alcuna autorizzazione per edificare. Costruzioni sorte in pochi giorni e di nascosto in zone protette se non ai piedi dei crateri vulcanici.
Un fenomeno difficilissimo da arginare. Tanto che sembrano poco efficaci i blitz che le forze dell'ordine approntano per sorvegliare un territorio vastissimo e frastagliato come quello eoliano. L'ultimo controllo, con un elicottero dei carabinieri, stato effettuato ieri a Panarea, isola nelle quali il martirio del territorio pi evidente. Addirittura anche in modo beffardo. Un solo esempio: in quel luogo di ritrovo estivo, soprattutto per Vip, definito ormai di plastica c' stato chi ottenendo una regolare licenza per creare nella sua villa uno stagno nel quale far sguazzare animali tropicali, tra ninfee ed oleandri, ha invece realizzato una piscina.
E poi garage che in fase di edificazione diventano appartamenti, oppure cisterne trasformate in cantine o discoteche private. In-somma di tutto e di pi. E noi possiamo fare pochissimo dice imbarazzatissimo il sindaco di Lipari, Mariano Bruno. Cerchiamo di combattere questo fenomeno in tutti i modi, ma gli uomini a nostra disposizione sono pochissimi. I vigili urbani e i tecnici addetti al controllo del territorio fanno in continuazione lo straordinario e anche i carabinieri sono in difficolt. Tenere sotto continuo monitoraggio sei delle sette Eolie, credetemi pressoch impossibile.
Cos come sembra impossibile accertare quanti sono effettivamente gli illeciti edilizi nelle Eolie.
Ne sono stati individuati solo quest'anno circa200, ci vuoi dire che 300-350 non sono stati scoperti, spiega un responsabile delle forze dell'ordine che in materia di scempi ed abusi edilizi ha una notevole esperienza.
Certo diventa facile snocciolare questi dati che sono sotto gli occhi di tutti sostengono alcuni consiglieri di centrosinistra . Ma perch non parliamo degli scempi che la maggioranza di centrodestra vuole realizzare attraverso il piano regolatore generale presentato al Consiglio comunale? Uno su tutti: l'aeroporto. Vogliono realizzare un aeroporto a Lipari, a Quattropani, in uno dei luoghi pi belli e panoramici delle Eolie. E' semplicemente pazzesco. Abbiamo allertato i nostri parlamentari che stanno presentando interrogazioni. Questa vicenda non passer sotto il naso di tutti.
L'aeroporto per le nostre isole vitale ripete il primo cittadino, esponente di Forza Italia . Siamo obbligati a farlo. L'ultima Finanziaria ha tagliato spese anche per i collegamenti marittimi. Ci significa che nelle Eolie avremo meno navi e meno aliscafi. Noi viviamo di turismo. E come possiamo fare turismo se i collegamenti marittimi sono pressoch insufficienti? Dobbiamo indirizzarci verso altre strade. L'aeroporto una di quelle percorribili. Per quanto mi riguarda, sull'argomento sono disposto a promuovere un referendum tra gli isolani.
saranno loro a decidere.
Ma il primo cittadino, di certo, non proporr il referendum per quegli alberghi che devono sorgere a pochi metri dal mare dice Francesco Mecante. Sappiamo che nelle Eolie sono pronti dodici progetti per costruire 200 stanze per turisti, alcune delle quali addirittura a meno di 150 metri dal mare. E sappiamo di altre 22 stanze a Vulcano che dovrebbero essere realizzate in una struttura alberghiera, adibita a talassoterapia. In una zona nella quale, si badi bene, i gas fumaroli del cratere sono evidentissimi e pericolosissimi. Ma i tecnici, nella relazione che accompagna il progetto, hanno inserito la clausola che ogni stanza sar dotata di appropriate maschere antigas.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news