LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tutte le tecnologie moderne al servizio dell'arte
Vincenzo Bonaventura
14 Nov 2005 Gazzetta del Sud





La epoca digitale pu essere anche un'epoca artistica?

Oppure questi due aggettivi possono raggiungere il massimo della vicinanza al pi attraverso due rette parallele che non s'incontrano mai?
Sono domande ormai vecchie, ma non ancora obsolete, cui prova a rispondere adesso la terza edizione di Techne - Tra arte e tecnologia. L'immagine infinita, Schermi, visioni, azioni, allestita nello Spazio Oberdan di Milano (fino al 26 febbraio), promossa dalla Provincia e curata da Romano Fattorossi.

Il punto di vista degli organizzatori chiaro: tutte le tecnologie moderne possono essere al servizio dell'arte e anzi diventare un mezzo espressivo che consente sempre meno limiti all'artista, portato a diventare multimediale e interattivo, in grado cio di utilizzare figure, suoni e parole e di (pre)determinarli in base ai possibili comportamenti del visitatore attivo. Si pu affermare che ci avviene senz'altro, ma quanto tutto questo sia poi davvero arte e non invece solo curiosit, provocazione o perfino gioco davvero difficile dirlo perch alcune delle dieci installazioni sembrano avere pi intenti ludici, di dvertissement straniante, che autentiche intenzioni di impatto emotivo, immaginativo e intellettivo. Punto comune, invece, come nota Antonio Caronia nel saggio introduttivo del bel catalogo edito da Revolver, che l'uso del computer in questi lavori essenziale e pratico, ma sostanzialmente nascosto (a parte la dichiarata interattivit di met delle opere) con l'uso evidente di monitor, alla maniera dell'analogico. In realt, la presenza del computer gi di per s porta a una qualit dell'immagine superiore, sulla quale pi facile intervenire con quei trucchi che, pur non essendo certo gli effetti speciali del cinema, dilatano o diminuiscono le dimensioni del tempo e dello spazio e, in dichiarate e continue sinestesie, confondono deliberatamente tra loro le capacit dei nostri sensi.

Arte sicuramente la presenza di Ascension, la grande installazione del maestro a-mericano Bill Viola, punto centrale della rassegna. Scrive molto bene Sandra Lischi: La forza che si sprigiona da tutta l'opera di Viola (...) sta oltre (o meglio: assieme) ai temi che l'autore incessantemente tratta ed esplora, nell'estrema attenzione ai modi della rappresentazione e alla condizione sensoriale dello spettatore/visitatore. Il quale, ben prima e ben al di qua dei procedimenti interattivi tecnologicamente intesi, viene tirato dentro l'opera, avvolto, acquietato o scosso, commosso, implicato da una sapiente e sensibile mescolanza di immagini e suoni che all'altezza della solennit dei temi trattati.
Qui il visitatore si trova al centro di una stanza buia dominata dall'immagine dell'acqua che accarezza, che ribolle, che scorre, che si fraziona e si scompone in bollicine, luminosa e oscura a seconda dei tagli di luce, un po' cielo, quando vola verso l'altro, e un po' terra, quando immergendosi in profondit senza fondo, diventa ancora pi nera fin quasi a sparire alla vista. Forse liquido amniotico della vita, forse bara di morte, da essa sorge (o, quando il movimento s'inverte, affonda) una figura umana inerme. Sale fino all'illusione per poi tornare indietro e scomparire e quindi ricominciare daccapo. Sempre con quell'estrema lentezza del movimento, tipica di Viola, che serve a scomporre ci che vediamo con un ralenty oltre l'immaginazione. Provocando sensazioni ed emozioni aliene rispetto alla nostra realt abituale.
Fra le altre opere, colpisce e stimola Dove va tutta 'sta gente?'del gruppo milanese Studio Azzurro. Sono le immagini, in retroproiezione, di uomini e donne che rimbalzano sulle vetrine dello Spazio Oberdan, impossibilitati a superare un confine invisibile, metafora delle tante migrazioni impossibili (non solo geografiche) del nostro tempo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news