LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

OSTIA: Fregene, affiorano altri resti archeologici
di ALBERTO BRANCHINI
Il Messaggero (Ostia), 13 nov. 2005



I ritrovamenti nel corso dei sondaggi nei terreni dove stanno per partire alcuni progetti di urbanizzazione


Una sorpresa dopo laltra dai sondaggi che vengono fatti sotto la sorveglianza della Soprintendenza di Ostia Antica per accertare eventuali presenze archeologiche nei terreni dove le imprese del gruppo Federici si accingono a costruire. Nellarea adiacente alla pineta affiora infatti una grossa anfora di terracotta di epoca romana e nei pressi di via Ortona le ruspe portano allo scoperto una strada che con tutta probabilit risale allo stesso periodo. Buon ultimo, un altro tratto di massicciata venuto fuori nella zona di via Agropoli e potrebbe rappresentare la continuazione della strada scoperta in precedenza. Il rinvenimento dellanfora, un contenitore per la conservazione di cibi come le olive o unolla cineraria, viene messo in relazione con il pavimento a mosaico di epoca romana portato alla luce allinizio del secolo scorso nella stessa zona, in prossimit di due impianti sportivi. Ma la cosa che fa pi scalpore la scoperta della strada. Una massicciata larga 5 metri, stretta ai bordi da basoli di 70 centimetri: per un archeologo fresco di laurea una strada romana, perch i romani le strade le facevano anche in quella maniera. Per la Soprintendenza, invece, c bisogno di altri riscontri perch potrebbe trattarsi di basoli che sono stati riutilizzati; in pi c qualcosa che non quadra nella tecnica di costruzione. Quello che certo che a partire dal quinto secolo d. C. tutta la zona era completamente disabitata e in preda alla malaria e pertanto non ci sarebbe stata ragione di andarci a costruire unarteria cos importante. C da aggiungere che la strada prosegue sottoterra anche dove ancora non si scavato, avendo sulla sua direttrice da una parte la zona dei porti imperiali di Fiumicino e dallaltra la torre di Primavera, dove cera la Fregene romana. Perci tutto lascia ritenere che si tratti della via che collegava Porto con le citt costiere di Fregenae e Alsium (Palo) che, con Ad Turres (Statua) e Pyrgi (Santa Severa), formavano un sistema di approdi finalizzato alla sicurezza della navigazione sottocosta. In pratica fanno notare alcuni cittadini la conferma di una cosa che abbiamo sentito dal pi autorevole e scrupoloso ricercatore di notizie sulla zona, Giosue Carcaterra, e cio che la via di Porto un tempo passava per Fregene. Ovvio che, in conseguenza di questi ritrovamenti, il progetto di urbanizzazione, specie per quanto riguarda la zona di via Ortona, dovr essere rivisto. A meno che la Soprintendenza non ritenga che il manufatto della strada possa essere integrato nella lottizzazione: 25 mila metri cubi da edificare su una superficie di 18 mila metri quadrati, di cui 2 mila destinati a verde pubblico, 5 mila a parcheggi e mille alla viabilit locale. Bisognerebbe fare in modo che la strada, che a occhio e croce viene a trovarsi nel punto in cui in progetto un supermercato con parcheggio, opportunamente protetta, non fosse sottratta alla vista dei cittadini, dice Rosalba Loreti, ambientalista a tutto campo. E Franco Travaglini, presidente della Pro loco, non si lascia sfuggire loccasione per alzare il tiro nei confronti del Comune di Fiumicino: Fregene ha un motivo in pi osserva - per essere valorizzata. Prima di sfornare case a getto continuo, sarebbe ora che si rimediasse al degrado a cui stata abbandonata.



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news