LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sabaudia - Giardino Anelli: «Nessun vincolo»
di EBE PIERINI
Domenica 13 Novembre 2005 Il Messaggero

/Il nuovo parere dell’avvocatura generale dello Stato sgombra il campo dai dubbi. Costruzioni legittime


Si chiude una vicenda durata decenni, la soddisfazione del sindaco Schintu



Il centro urbano di Sabaudia non è assoggettato al vincolo paesaggistico. A mettere nero su bianco è l’Avvocatura generale dello Stato che modifica così il precedente parere reso il 2 ottobre 2003 con il quale si esprimeva invece la sussistenza del gravame. Viene accolta di fatto la richiesta di revisione del parere formulata dalla Direzione regionale per i beni e le attività culturali del Lazio. Intervento che era stato sollecitato a marzo dal Comune di Sabaudia. L’Avvocatura aveva già in precedenza riconosciuto la legittimità dell’esclusione della zona costituita dal centro urbano di Sabaudia dal vincolo imposto con il decreto del 1967 per effetto della delimitazione effettuata con apposita planimetria. Ora riconosce anche che il decreto ministeriale del 22 maggio 1985, meglio noto come “galassino”, estende il vincolo ad una precisa area, che è quella della foresta planiziaria, senza però fare riferimento al nucleo urbano della città pontina. Il cambio di rotta dell’Avvocatura generale dello Stato avrà ripercussioni sul passato, sul presente, sul futuro. Era stato infatti il rilascio della concessione edilizia a costruire nell’ormai arcinota area del giardino Anelli a dare fuoco alle polveri della polemica relativa alla sussistenza del vincolo paesaggistico nel centro urbano di Sabaudia. Ne sono seguiti anni di polemiche, denunce e carte bollare, un processo, un vero e proprio tormentone mediatico. Circa 100.000 gli euro spesi dall’amministrazione comunale di Sabaudia per difendersi in giudizio nel corso del procedimento penale per la presunta illegittimità della concessione edilizia. Il dirigente comunale che all’epoca firmò il documento ha dovuto passare attraverso le forche caudine di un processo. Ora emerge che quella famosa concessione edilizia era pienamente legittima per insussistenza del vincolo paesaggistico nel centro urbano. La vicenda legale legata al giardino Anelli è giunta ormai a capolinea. Si attende solo una pronuncia del Consiglio di Stato: ultimo grado di giudizio nel contenzioso amministrativo. È ancora in corso invece il procedimento penale per l’analoga vicenda del cantiere Casalvieri. Questa pronuncia non potrà avere ripercussioni in merito. Di fatto in Comune si tira un sospiro di sollievo. La sussistenza di un vincolo paesaggistico avrebbe di fatto reso illegittime tutte le concessioni edilizie rilasciate, anche dalle precedenti amministrazioni, in base al Prg del 1977. «Si sarebbe potuto prospettare l’abbattimento del Centro Saudia e del Centro Commerciale di corso Vittorio Emanuele III per esempio. Se l’interpretazione definitiva non fosse stata questa le implicazioni sarebbero state gravissime - sottolinea il sindaco Salvatore Schintu - Gli uffici comunali avrebbero dovuto annullare le concessioni emesse, si sarebbero avviate decine di contenziosi con l’Ente che avrebbe dovuto spendere moltissimo denaro per difendersi in tribunale». «Il fatto che non vi sia un vincolo sul territorio comporta che non venga applicato il piano paesaggistico ma che si soggiaccia comunque al piano regolatore generale comunale del 1977 – aggiunge l’assessore all’Urbanistica Luca Mignacca - . E’ allo studio dell’amministrazione comunale l’ipotesi di proporre un’adeguata tutela delle facciate e dei viali di fondazione». Una pronuncia questa che segna una svolta e che forse spazzerà via il grumo di polemiche.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news