LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soprintendenza lenta, villa Panizza aspetta
Lina Paronetto
Sabato, 12 Novembre 2005 Il Gazzettino (Treviso)


PAESE Slitteranno per forza i lavori di ristrutturazione dello storico edificio perch il via libera arrivato con mesi di ritardo

In programma il recupero di tetti, solai e impianti. Anche il parco non potr essere usato la prossima estate


Slittano all'anno prossimo i lavori di sistemazione di villa Panizza a Paese. L'amministrazione comunale si vista costretta a rinviare al 2006 l'urgente intervento di ristrutturazione dell'edificio. Motivo: il notevole ritardo con il quale la Soprintendenza ai Beni Architettonici di Venezia da espresso il proprio parere rispetto ai lavori in questione.

Il via libera della Soprintendenza regionale, che si rende necessario trattandosi di un edificio storico e di pregio architettonico, era atteso ancora per l'estate, dal momento che l'apertura del cantiere era programmata per il mese di settembre. Ma solo ora gli uffici veneziani hanno inviato al Comune le proprie considerazioni, che contengono tra l'altro anche delle richieste di modifica ai progetti. Nulla di troppo impegnativo, fa sapere il sindaco Valerio Mardegan, solamente delle osservazioni rispetto alla scalinata interna che conduce dal piano terra al primo piano. Il problema che la nota della Soprintendenza arrivata solo ora, quando ormai la stagione troppo avanzata per dare il via ai lavori. "Sono imprevisti che vanno messi in conto", commenta Mardegan, pur non nascondendo di essere molto seccato per quanto accaduto.

Villa Panizza necessita in primo luogo di un intervento urgente di ristrutturazione del tetto. La copertura ormai in condizioni precarie, cos come gran parte dei solai interni, per non parlare degli impianti. Per far fronte a questi lavori, il Comune ha previsto uno stanziamento di quasi un milione di euro. "Il nostro obiettivo era quello di far partire i lavori in settembre in modo da concluderli per la tarda primavera - spiega Mardegan - In questo modo avremmo potuto non solo avere a disposizione la villa, ma anche sfruttare appieno il parco nel corso della bella stagione. A causa di questo slittamento, i lavori partiranno verso marzo, col risultato che dovremmo tener chiuso quel compendio nel periodo in cui si poteva sfruttare maggiormente". Nella villa, in cui sar realizzata anche una seconda sala riunioni, il Comune deve ancora decidere se insediare la Direzione didattica, uffici comunali o associazioni. Di certo c' l'intenzione di valorizzare il parco, dove saranno periodicamente organizzati degli eventi.






news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news