LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VAL DI SUSA - Alta velocit, arriva un'ispezione del Parlamento Ue
Orsola Casagrande
www.ilmanifesto.it, 11/11/2005


TORINO
Dall'Europa arriva una buona notizia per la val Susa. Rispondendo alla petizione rivolta al Parlamento europeo dalle associazioni della valle nel 2003 e dal parlamentare europeo Vittorio Agnoletto nel 2004, l'Unione europea ha infatti deciso, ieri, di inviare il 28 e 29 novembre una delegazione in val Susa per verificare la situazione attuale ed in particolare i rischi relativi alla salute e all'ambiente. E' una importante vittoria - commenta Vittorio Agnoletto - perch dimostra tra l'altro come il parlamento europeo sia pi propenso delle autorit italiane ad ascoltare le comunit locali. La delegazione si recher a Torino il 28: al mattino incontrer gli esperti tecnici, mentre nel pomeriggio visiter il sito di Venaus. Quindi trascorrer la giornata del 29 in valle a raccogliere pareri di cittadini e amministratori locali. Si tratter di verificare nello specifico il pericolo di esposizione ad amianto e uranio, che si ritiene siano presenti in modo non esiguo nelle montagne che andranno traforate, in seguito alla costruzione di un tunnel di oltre 50 chilometri, spiega Agnoletto. La delegazione inoltre potr valutare che siano state rispettate tutte le procedure di impatto ambientale previste dalle direttive europee e che, come stabilito dalla valutazione ambientale strategica (Vas) del 2001, siano state prese in considerazione tutte le soluzioni alternative presentate dalla comunit locale. Il messaggio che il Parlamento europeo manda all'Italia chiaro: non tutto chiuso in val Susa, dice ancora l'europarlamentare eletto come indipendente nelle file del Prc. Al suo rientro la delegazione riferir le sue conclusioni alla commissione ambiente, dove si potr riaprire il dibattito su tutta la vicenda alta velocit.

La delegazione sar composta dagli europarlamentari Carlos Jos Iturgaiz Angulo, David Hammerstein Mintz e David Martin. Non potr far parte del gruppo nessun eurodeputato italiano, perch cittadino del paese coinvolto, ma previsto che i parlamentari europei italiani possano accompagnare la delegazione. Agnoletto ha annunciato di volersi avvalere di questo diritto. Questo importante risultato - conclude l'eurodeputato del gruppo Gue-Sinistra unitaria europea - dovuto alla tenacia e alla costanza delle popolazioni. Spero che la visita dei rappresentanti dell'Unione rimetta in discussione anche a livello europeo il progetto dell'alta velocit.

La decisione del parlamento arriva in valle mentre fervono i preparativi per quello che gi si preannuncia come un grande sciopero. Il 16 novembre infatti oltre ai lavoratori e alle organizzazioni che hanno aderito alla protesta (Fiom, Rdb, alcune componenti della Cgil), arriveranno in valle anche delegazioni di amministratori locali e lavoratori dal Piemonte e dal Veneto. Il nord-est in particolare sta preparando una carovana (sono gi previsti diversi pullman, da Mestre, Padova, Trieste) contro l'alta velocit che vedr tra i partecipanti amministratori che nelle loro realt stanno lottando contro l'alta velocit o altre grandi opere, come il Mose a Venezia.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news