LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sacrifici umani di bambine nella Roma dei primordi
Carlo Alberto Bucci
La Repubblica - cronaca Roma 12/11/2005

C'è il sacrificio umano di una bambina alla base della nascita di Roma. Un rito di sangue ripetuto più volte nel momento in cui veniva costruita e distrutta la capanna delle vestali, le ancelle del fuoco. Ma, per capire a fondo l'origine oscura della città eterna, si deve completare lo scavo del santuario della dea del focolare.
Sono queste le ipotesi di studio e le intenzioni di cantiere del professor Andrea Carandini che ieri, al Museo di Roma, in Trastevere, invitato dall'associazione Nuova acropoli alla due giorni dedicata a "Le origini di Roma tra storia e leggenda", ha ripercorso la storia degli scavi che da più di vent'anni conduce nell'area dei fori, sotto il Palatino. L'equipe dell'Università la Sapienza è sulle tracce residue del complesso che, edificato a partire dal 775 avanti Cristo, era composto dalle attigue strutture della casa o capanna delle vestali; dal tempio dove venivano venerati i Lari; e dalla dimora dei re-sacerdoti, il cui compito era anche quello di controllare le vergini addette alla cura del fuoco. «Mentre costruiscono l'architettura fondante della nuova città, gli antichi re interrompono il cantiere. A quel livello abbiamo ritrovato le ossa di una bambina. E anche quelle di un'altra giovanissima, in corrispondenza della demolizione della prima struttura» ha spiegato ieri l'archeologo davanti a circa200 persone. «Credo che si trattasse di sacrifici umani che, a partire da una certa data, tuttavia, non ritroviamo più documentati».
Dalla metà dell'ottavo secolo a.C. il complesso delle vestali registra 12 fasi costruttive. Nel 64
d.C. quelle architetture che dal recinto dei riti primitivi erano passate per la forma della capanna, «fino a diventare una vera domus regia», vengono demolite o inglobate dal gigantesco cantiere della reggia di Nerone. «L'età imperiale ci ha lasciato poco del tempio di Vesta. Ma non ci arrendiamo. E dalla prossima primavera riprenderemo a scavare e a studiare. Quando tutto il santuario sarà riportato alla luce, questo progetto - annuncia Carandini -potrà dirsi concluso».
Alla ricerca della Roma precedente la leggenda di Romolo lavora anche la Soprintendenza dei beni archeologici. E Anna De Santis ieri ha preso la parola all'incontro, di carattere didattico e divulgativo, per mostrare le tombe degli antichi sacerdoti e dei primi guerrieri di Roma. Dieci sepolcri in tutto, «tra il bronzo finale e la prima età del ferro», spiega l'archeologa, quattro dei quali nel cuore dell'antica Roma, nel Foro di Cesare. E gli altri sparsi tra la Tuscolana, Santa Palomba e Trigoria. Gli scavi hanno riportato alla luce i vasi con le ceneri e le tazze, le brocchette e i resti di animali, accanto a doppi scudi, coltelli o lance. Il tutto miniaturizzato. «Questi corredi - ha concluso Anna De Santis - provano l'esistenza di capi comunità-sacerdoti che guidarono il processo di autonomia delle popolazioni laziali dall'Etruria meridionale».
E alle origini, tra mito e storia, della genesi di Roma, sarà dedicato oggi l'intervento di Maria Luisa Bruno. La direttrice del Museo di Lavinio parlerà del mito di Enea nel Lazio (ore 17.30, piazza Sant'Egidio 1/b).



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news