LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Direttiva Bolkestein: rivoluzione nei servizi professionali
www.edilportale.it


Architetti e ingegneri italiani temono la concorrenza straniera a costi inferiori e il dumping sociale
----------------------------------------------------------------

03/11/2005 - La direttiva Bolkestein, che prende il nome dall’ex commissario europeo che l’ha proposta nel 2004, punta a liberalizzare i servizi all’interno dell’Unione europea, e ha suscitato forti polemiche in merito al suo campo di applicazione e al principio del paese d’origine.

Secondo la direttiva, chi fornisce un servizio è soggetto alla normativa del proprio Stato di provenienza, anche quando opera in un Paese diverso.
Contro questa possibilità si sono schierati i professionisti, preoccupati della concorrenza straniera a basso costo e del dumping sociale.

La direttiva, allo scopo di agevolare la libera circolazione dei servizi in Europa, semplifica le procedure per consentire alle imprese di servizi di operare fuori dal proprio Paese e prevede l’istituzione di uno sportello unico.

Le nuove norme si applicherebbero a tantissimi tipi di servizi, compresi quelli degli architetti, degli ingegneri e delle agenzie immobiliari.

Gli architetti però non dovrebbero sottostare al principio del paese d’origine, in virtù della direttiva sulle qualifiche professionali che disciplina già questo aspetto.

Per gli ingegneri, invece, non esiste una norma che regoli lo svolgimento della professione in un Paese diverso. Questo potrebbe indurre gli stranieri a derogare alle tariffe italiane e a non sottostare agli obblighi di formazione e di iscrizione agli Ordini professionali.

La direttiva Bolkestein inciderebbe anche sulle tariffe professionali: non è ancora chiaro se si dovranno applicare quelle del paese d’origine o del paese in cui i servizi vengono prestati e quale sarebbe il metodo di calcolo da applicare, che è molto diverso da Paese a Paese.

Sono esclusi dalla direttiva i servizi pubblici e i servizi pubblici di interesse economico generale, come quelli audiovisivi, postali, idrici ed elettrici, anche se il partito popolare mira ad includere nella direttiva anche il secondo tipo di servizi.

Nella terza settimana di novembre, la commissione Mercato Interno del Parlamento europeo voterà gli emendamenti presentati, mentre a gennaio la direttiva sarà discussa dal Parlamento in sessione plenaria.





news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news