LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

'PONTE DI MESSINA: Il contratto Impregilo va sospeso' '
FERRUCCIO SANSA
LA REPUBBLICA SABATO 5 NOVEMBRE 2005


I pm milanesi hanno in mano un fascicolo per falso in bilancio e false comunicazioni sociali. A Roma primi interrogatori

Mozione dell 'Unione al Senato. In arrivo nuove indagini

MILANO — Sospendere il contratto con Impregilo prima che lo Stato debba pagare una penale da quasi mezzo miliardo di euro. All'indomani delle rivelazioni sull'inchiesta della Procura di Monza relativa alla gara d'appalto per il ponte sullo Stretto, l'Unione scende in campo con una richiesta: non firmareil contratto definitivo per la maxi-opera da 3,88 miliardi di euro finché non saranno superati i nodi contestati. La mozione è stata firmata dai capigruppo dell'opposizione nella commissione Lavori Pubblici: Luigi Zanda (DI), Paolo Brutti (Ds), Mauro Fabris (Udeur). Hanno aderito anche i senatori Luigi Malabarba (Rifondazione) e Gianfranco Pagliarulo (Comunisti Italiani). Nel documento i parlamentari chiedono di «escludere il rischio di pagamento di penali fino all'approvazione del progetto definitivo». L'Unione punta il dito sulla penale prevista: il 10% del valore dell'opera (388 milioni, quindi) più le spese già sostenute dal generai contractor. Lo Stato sarà costretto a pagare qualora recedesse dopo la firma definitiva del contratto prevista per il2006. Manon solo. L'Unione chiede anche di «riferire in Parlamento qualsiasi decisione sugli elementi costitutivi del contratto, per rendere pubbliche e trasparenti le procedure sull'appalto del ponte sospeso più lungo al mondo». Una richiesta che nasce anche dalle indagini compiute dai pm di Monza Walter Mapelli e Antonio Pizzi. Dalle intercettazioni, infatti, sarebbe emersa una conversazione tra l'allora presidente di Impregilo, Paolo Savona, e l'economista Carlo Pelanda. «La gara per il ponte la vincerà Impregilo», avrebbe affermato Pelanda, sostenendo di aver ricevuto assicurazioni in tal senso dal senatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri (che ieri ha negato). Una telefonata risalente all'estate 2004, un anno prima dell'aggiudicazione della gara. Pelanda, sentito dagli inquirenti, avrebbe ammesso di aver parlato del ponte con Dell'Utri. Ma ha respinto le accuse: «Impregilo era la società più forte, normale quindi che prevedessimo la sua vittoria nella gara». Ma la registrazione potrebbe ridare fiato alle polemiche sulle intercettazioni. Per evitarlo gli inquirenti lombardi hanno diffuso una nota: «La Procura di Monza — è scritto nel comunicato — in merito alle indagini in corso sulla gara di appalto per la costruzione del ponte sullo Stretto precisa di aver agito e di continuare ad agire nell'osservanza della più stretta legalità e di non aver chiesto autorizzazioni o comunque eseguito intercettazioni su utenze di pertinenza di parlamentari della Repubblica». Intanto i pm di Monza starebbero pensando anche di sentire i vertici della Consob (come persone informate sui fatti) in merito, forse, alle indagini che l'autorità di controllo sta compiendo sul titolo Impregilo. Gli atti relativi alle intercettazioni saranno acquisiti dalla Procura di Roma che sta già indagando sul ponte. Proprio ieri il procuratore aggiunto Italo Ormanni e il pm Adriano Iasillo hanno sentito Raffaele Ventresca, funzionario del ministero dell'Ambiente. Ventresca è stato ascoltato in qualità di persona informata sui fatti nell'ambito della tranche dell'indagine che riguarda l'impatto ambientale del ponte. Due funzionari sono già indagati. Ma i pm romani hanno anche aperto un fascicolo per turbativa d'asta. Al centro delle indagini ilruolo svolto nella gara da una società di Montreal.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news