LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cagliari. Inchiesta. Viaggio tra i progetti immobiliari. La storia medievale sepolta dalla Prefettura
Marco Mostal
Il Giornale di Sardegna 3/11/2005

Molte sono le voci a sostegno dell'ipotesi che, a più riprese, tra vialeTrieste e lo stagno siano stati trovati resti della Santa Igia medievale: parti di palazzi, forse persino della cattedrale e della sede del potere giudicale, testimonianze della storia subito coperte per far sorgere nuovi edifici. Voci, finora, o poco più. Più solide, perché appurate da relazioni e fotografie, sono le notizie di scoperte archeologiche al di sotto di costruzioni in corso in questi mesi. Ben tre siti, due romani e uno medievale, al di sotto della Scala di Ferro, che l'impresa Mambrini sta trasformando in uffici per la Prefettura che lascerà pialla Palazzo, Un acquedotto romano è stato invece portato - provvisoriamente - alla luce nel cantiere delle residenze private nell'area dell'ex Cinegiardino, di fronte al Massimo, angolo tra viale Trento e via De Magistris. C'è poco da sorprendersi. Priva di zone d'espansione, Cagliari vede autorizzato dal Comune il riempimento di ogni spazio libero nel centro, persino sulle rovine del passato, persino nei
luoghi dove i cittadini si incontravano per applaudire il belcanto di Giuseppe Di Stefano e di altri grandi tenori. Salvatasi dagli errori del passato commessi da Sassari, che per favorire l'interesse privato ha nei secoli devastato il castello, le mura e il centro storico, la nuova classe dirigente di via Roma pare voler recuperare il tempo perduto: via libera alla costruzione a strati, con piccole - e per ora di là da venire - salvaguardie per il tesoro storico che affiora negli scavi destinati ad accogliere il cemento.
Nel caso della Scala di ferro, le relazioni della ditta Mambrini riportano la notizia che «i lavori di scavo, finalizzati principalmente alla realizzazione dei parcheggi hanno riportato alla luce reperti di particolare valoredal punto di vista storico ed archeologico. In particolare
sono stati individuati tre contesti funerari dei periodi romano-repubblicano, romano-imperiale e alto-medioevale con sarcofagi e cippi, murature e corredi funebri». Reperti preziosi, spiegano i progettisti della Mabrini di Roma, considerato che «la competente Soprintendenza archeologica ritiene che il rinvenimento del lembo di necropoli costituisca un evento di primaria importanza posto che costituisce un unicum nel suo genere paragonabile solo a quello esistente a Barcellona», secondo quanto si legge nelle relazioni del costruttore proprietario dell'ex albergo che passerà alla Prefettura.
La scoperta delle vestigia di Karalis avviene alla fine del 2000. Correttamente, la Mabrini avverte la Soprintendenza archeologica che avvia una campagnadiscavicheduradue anni,trail2001 e il 2002. Il sito si rivela, secondo gli esperti, di grande valore e l'impresa e il Comune si siedono al tavolo per rivedere gli accordi: lo spazio museale previsto nel primo Piano integrato che avvia il progetto è di circa 600 metri quadri e, in seguito ai ritrovamenti, viene esteso del 50 per cento, superando leggermente i 900 metri quadri. Le testimonianze romane e medievali saranno - secondo l'intesa - conservate in uno dei piani del parcheggio sotterraneo che dovrà servire gli uffici della Prefettura. Non è la prima volta che una scelta del genere viene effettuata. Alle spalle del Consiglio regionale, in via Sardegna, ci sono i posti auto riservati agli onorevoli: tra una Bmw cromata e una Lancia con i vetri oscurati sono visibili parti di mura di edifici romani.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news