LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palatino, crollo negli Orti Farnesiani. Il ministro Buttiglione: No ai tagli alla tutela del patrimonio
Wanda Cuseo
la Repubblica - cronaca Roma 5/11/2005

Un grande muro di appoggio alto circa cinque metri e lungo dieci, crollato poco prima dell'alba di ieri proprio nel cuore del Palatino, uno dei siti archeologici più preziosi della capitale e visitato ogni anno da oltre tre milioni e mezzo di turisti. Immediato l'intervento della soprintendenza archeologica di Roma che ha chiuso la zona al pubblico e che già il mese scorso —preoccupata della salute del colle che sovrasta i fori romani — aveva affidato un incarico per il monitoraggio delle aree più a rischio. Nel tardo pomeriggio di ieri anche il ministro per i Beni e le attività culturali, Rocco Buttiglione, ha effettuato un sopralluogo per rendersi conto della situazione: «Il crollo dimostra quanto sia difficile assicurare manutenzione a un simile patrimonio archeologico e culturale — ha dichiarato — Ed è un fatto inquietante se si pensa che è capitato proprio mentre in Parlamento si discute sui tagli finanziari alla cultura».
Dal punto di vista storico-artistico, comunque, il crollo dell'altra notte non è troppo preoccupante: non c'è stato nessun danno alle strutture di epoca romana. A venire giù, infatti, è stato un muro, composto da due arcate, nell'area del Palatino sovrastante l'arco di Tito, sotto le famose voliere, proprio nel cuore degli Orti Farnesiani. E la costruzione, che serviva solo come appoggio,
risalirebbe proprio all'epoca dei Farnese e dei lavori che intorno al Cinquecento si fecero per sistemare la zona.
Preoccupa, però, che il crollo sia avvenuto in un'area solitamente aperta al pubblico: se fosse successo durante il giorno poteva essere una tragedia. In più il cedimento di questo muro «rappresenta un campanello d'allarme — ha spiegato Angelo Bottini, soprintendente archeologico di Roma — Anche aree che sembrano sicure potrebbero invece aver bisogno di interventi seri. Per questo è urgente un monitoraggio accurato di tutto il Palatino».
Proprio per questo, Bottini già un mese fa — nonostante l'assenza dei fondi già richiesti e mai ottenuti dal suo predecessore Adriano La Regina — ha affidato all'ingegnere Giorgio Croci l'incarico di portare avanti uno studio per individuare le criticità dell'area archeologica. «La zona del Palatino è a rischio anche per la presenza di numerose infiltrazioni dovute agli antichi sistemi di canalizzazione dell'acqua di epoca romana — ha spiegato Croci — per questo è necessario un monitoraggio completo per prevenire altri danni».
Quanto al crollo di ieri — che è stato scoperto poco prima delle sei del mattino, durante il solito giro di perlustrazione — le cause sono ancora da definire, ma sembrerebbe dovuto all'età di quel grande muro e a una debolezza strutturale con cui fin dall'inizio fu costruito. Già nella tarda mattinata di ieri sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza della zona che per ora resterà chiusa al pubblico. Mentre il ministro Buttiglione ha assicurato di aver «chiesto a Governo e Parlamento di appoggiare i lavori necessari a tutelare il patrimonio artistico culturale, che in ordine di importanza va posto prima del cinema e dello spettacolo, e perdendo il quale svanirebbe anche la nostra stessa anima».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news