LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Crolla un muraglione Allarme al Palatino
Maurizio Giammusso
Il Tempo - cronaca Roma 5/11/2005

Un muro che crolla al Palatino, nel cuore archeologico di Roma, cinquanta passi dal Colosseo, riapre con forza il discorso sulla tutela dei Beni culturali e sulle risorse necessarie, proprio mentre il Parlamento discute dei tagli alla cultura previsti dalla Finanziaria.
Il crollo è avvenuto ieri notte; l'allarme è stato dato dal sovrintendente Angelo Bottini. Il ministro competente Rocco Buttiglione è corso di persona per rendersi conto dell'accaduto.
Si tratta del crollo di un muro di contenimento lungo una decina di metri, in quelle che vengono chiamate le Voliere degli Orti farnesiani, che si trovano a pochi passi dall'Arco di Tito, sulle pendici nord orientali del Palatino. Il muro non è di epoca romana, ma costruito parte nel Cinquecento, parte nei secoli successivi. Serve a contenere un muro romano e si trova in una zona frequentatissima dai turisti: guai, ha fatto notare il sovrintendente, se il crollo fosse avvenuto in orario di visite. Il danno fa capire quanto sia necessario un monitoraggio continuo ed esteso in tutta l'area archeologica: «una necessità - osserva il ministro - difficile, complicata e costosa, ma assolutamente necessaria per assicurare la tutela di un patrimonio così esteso come quello dei Beni culturali italiani».
«E non mi si dica - aggiunge Buttiglione - che dobbiamo tutelare i nostri beni perché sono visitati dai turisti e dunque rappresentano un reddito! Non è solo per questo: è che essi rappresentano un pezzo della nostra anima, che svanisce se non sappiamo entrare in contatto con i resti del nostro passato». Il ministro precisa inoltre la sua scala di priorità: «non vorrei che i politici italiani pensassero che basta dare qualche soldo al cinema e allo spettacolo per risolvere il problema. Nella mia personale gerarchia vengono prima i libri, poi i musei, quindi la prosa e la lirica; infine il cinema. Purtroppo, però libri e musei non fanno cortei e manifestazioni come gli attori...».
L'impegno, che Buttiglione ribadisce dopo il sopralluogo al Palatino, è quello di «chiedere al Governo e al Parlamento i fondi necessari per tutelare il nostro straordinari patrimonio».
Sul piano tecnico il sovrintendente Bottini ha spiegato che il crollo dell'altra notte è un utile segnale d'allarme: fa capire che occorre monitorare tutte le strutture del Palatino, anche quelle più recenti e neppure solo quelle aperte al pubblico. «Non faremo scavi nuovi invece - ha aggiunto - se non nella prospettiva di conservare meglio le strutture e di metterle in sicurezza per aprirle al pubblico. Ritengo, infatti, che la "politica dei due tempi", ovvero prima scavare, poi dopo molto tempo eventualmente aprire al pubblico, sia sbagliata. Bisogna fare le due cose insieme: scavare e rendere visibile al pubblico, così il passato torna a parlarci». Quanto alla priorità che Bottini, divenuto sovrintendente a Roma lo scorso gennaio, si trova davanti più drammaticamente è quella di «rimettere a posto la macchina, ovvero l'amministrazione in tutti gli aspetti. È impossibile svolgere l'azione di tutela necessaria, se mancano i tecnici e non si assicura il turn over del personale».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news