LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ANCONA Territorio e urbanistica, che confusione
04/11/2005 11:28 Corriere Adriatico

La Regione dovrebbe mirare alla semplificazione delle procedure e non all’ulteriore complicazione e sovrapposizione di competenze”
Il Consiglio dell’ordine degli architetti di Ancona replica all’assessore Carrabs



ANCONA - Urbanistica e territorio, il dibattito corre e la polemica segue a ruota. Dopo l’intervento del presidente dell’Inu, Sauro Moglie, e quello dell’assessore regionale Gianluca Carrabs a prendere la parola è il Consiglio dell'ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Ancona. Che prima di dire la loro, scandiscono i tempi e ricordano: “La proposta della nuova legge urbanistica regionale doveva essere varata nella scorsa legislatura, poi è stata rinviata e ora dovrebbe essere varata in tempi ragionevolmente brevi”. E visto che il tempo è prezioso consigliano di sfruttarlo al meglio: “Riteniamo - scrivono - che non si debba perdere l’occasione per migliorare il testo della legge che, pur valido e condivisibile nei principi generali, deve maggiormente definire le procedure e soprattutto le competenze dei vari Enti che intervengono a qualsiasi titolo nella procedura urbanistica”.

Fin qui scorre tutto liscio, ma è sulle posizioni di Carrabs che i conti non tornano. Almeno per gli Architetti. “L’assessore - spiegano - illustra uno sconosciuto progetto di legge che dovrebbe portare alla gestione del territorio e raccordare l’impegno di Comuni, Province e Regioni nonché i tre assessorati: lavori pubblici, difesa del territorio e ambiente”. Troppa carne al fuoco per gli esperti che richiamano all’ordine Carrabs: “Vorremmo rendere noto all’assessore che la Regione nella sua funzione legislativa, inerente la materia urbanistica e la programmazione del territorio in generale, dovrebbe mirare alla semplificazione delle procedure e non all’ulteriore complicazione e sovrapposizione di competenze”. Quantificare le preoccupazioni è il passo successivo: “Già attualmente per l’approvazione di un semplice Piano attuativo (piano di lottizzazione, piano particolareggiato, piano di recupero, piano per gli insediamenti produttivi, ndr) occorrono almeno 12/18 mesi, mentre se parliamo di varianti di Piani regolatori generali i tempi possono raggiungere 24/36 mesi. E in tutti i procedimenti già intervengono oltre al Comune, Provincia e Regione, ma anche Soprintendenza dei Beni Ambientali e Architettonici delle Marche, Soprintendenza Archeologica, Autorità di Bacino della Regione Marche, Enti di erogazione dei servizi eventuali Enti Parco, Comunità Montane, Consorzi di Bonifica, ecc”. Un vero affollamento. E allora largo alla semplificazione: “Ci sembra ovvio - fanno notare - che non occorrano sicuramente nuove procedure e altre competenze che porterebbero inevitabilmente ad altri passaggi e, di conseguenza, a ulteriori dilatazioni dei tempi di conclusione delle procedure”. E alla fine la ricetta: “Quello che invece ci sembra non opportuno, ma indispensabile è la definizione di un codice unico che possa raggruppare tutte le norme inerenti la programmazione e la gestione del territorio, in modo da dare certezze agli operatori del settore”. Una nota a margine: “Vorremmo segnalare all’assessore Carrabs e alla Giunta che sia l’Ordine degli Architetti di Ancona che la Federazione Regionale hanno richiesto da tempo, da maggio per l’esattezza, un incontro con il presidente della Giunta a cui a oggi non è pervenuto alcun riscontro”. Il solito problema di incomunicabilità.

REDAZIONALE



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news