LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CARTOLARIZZAZIONI II mattone di stato vale 400 mld di euro
DI ANDREA BASSI
MF 02/11/2005


NONOSTANTE TUTTE LE CARTOLARIZZAZIONI C'È ANCORA UN IMMENSO PATRIMONIO IMMOBILIARE


Sei miliardi di euro di dismissioni immobiliari sono sembrati un'impresa impossibile da portare a termine. Tanto che il governo, per coprire i mancati incassi della vendita del mattone di stato per il 2005, ha dovuto in fretta e furia mettere mano a una manovra ter.
Eppure, nonostante le varie operazioni di cartolarizzazione della serie Scip e il lancio del fondo immobili pubblici Fip 1, nel portafoglio dello stato rimane una disponibilità quasi sconfinata di immobili e terreni.
Fare due conti non è complicato. Secondo l'ultimo rendiconto generale dello stato, tra abitazioni a uso residenziale, fabbricati diversi (usi governativi) e terreni, solo il governo centrale dispone di mattone per poco meno di 30 miliardi di euro. A questi poi, va aggiunto il patrimonio degli enti locali. In questo caso il censimento
più aggiornato lo ha fatto la Corte dei conti. Solo per i comuni con popolazione superiore a 60 mila abitanti, hanno calcolato i magistrati contabili, il valore del patrimonio è di 65 miliardi di euro. Se poi si aggiunge anche il mattone delle Asl e delle università, si arriva fino a 113 miliardi. Poi c'è un altro capitolo: quello delle abitazioni sociali, ossia gli ex Iacp, gli Istituti autonomi case popolari. Valore, altri 25 miliardi di euro. Insomma, tirando le somme nel bilancio dello stato (enti locali compresi), ci sono ancora 170 miliardi di euro di immobili. Ma si tratta di un valore
di libro, decisamente sottostimato. Già, perché quei beni sono iscritti per il loro valore catastale nel bilancio pubblico.
Quanto valgono, allora? Prendiamo gli Iacp. Secondo una stima di Federcase, il valore di mercato è di 72 miliardi di euro circa. Come dire, tre volte tanto. E tra due e tre volte il valore catastale; è il calcolo che fanno gli esperti per stimare il mattone di stato. Dunque questo significa che in portafoglio ci sono case, terreni e immobili per oltre 400 miliardi di euro. Cespiti sui quali via XX Settembre è in attesa di un monitoraggio con un valore preciso. Certo, venderli è tutto un altro discorso. Per ora bisognerà accontentarsi dell'unica operazione in cantiere, Patrimonio 1, che dovrebbe portare nelle casse dello stato il miliardo promesso da Tremonti.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news