LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Non buttate via quei capolavori
Laura Delli Colli
Panorama, 10/11/2005

Sospeso due anni fa, il canale che raccontava Giotto e Schifano reclama nuova vita. Grazie alla lettera di un ex ministro.

Riaprire RaiSat Art, l'unico canale satellitare destinato alle arti figurative, chiuso ormai da due anni quando, con la chiusura di Tele-più, i canali a pagamento della Rai furono trasferiti sulla piattaforma Sky. È l'obiettivo di un vasto movimento di sostenitori dell'arte in tv. Esperti, ma anche semplici telespettatori orfani dell'unica rete che assicurava attualità e informazioni su mostre ed eventi, anche d'avanguardia, che ha trovato a sorpresa in questi giorni uno sponsor importante. È infatti firmata dall'ex ministro per i Beni e le attività culturali, Giuliano Urbani, oggi consigliere di amministrazione della Rai, la lettera che ha riaperto il caso depositando sul tavolo del presidente Rai, Claudio Petruccioli, un'istanza: riportare in onda RaiSat Art per dare al mondo della cultura un canale pubblico almeno satellitare.
Lo slogan di Urbani è esplicito: «Più Rai per l'arte e la cultura» chiede il consigliere di amministrazione Rai. «La mia proposta» spiega «è far rivivere quel canale tematico già esistito per circa tre anni in collaborazione con Telepiù». Come rilanciarlo? L'idea che si sta facendo strada alla Rai è far rivivere RaiSat Art riportandola in onda con una formula originale e grazie a nuove partnership, possibilmente a costo zero.
Musica per le orecchie di Paolo Giaccio, ex direttore di RaiSat Art, che ha tenuto in questi anni le redini del canale più glamour di tutto il bouquet, RaiSat Cinema World. «La prova che suicidare RaiSat Art sia stata una vera perdita è nella quantità di lettere ed email che continuiamo a ricevere» racconta a Panorama. Una è arrivata dal regista Carlo Lizzani, dispiaciuto per l'assenza di un canale così attento alla cultura e all'arte in tutte le sue forme espressive com'era RaiSat Art.
Tra i protagonisti e i testimoni che aveva ospitato ci sono critici autorevoli e molto popolari come Achille Bonito Oliva e Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio e Claudio Strinati, Arturo Carlo Quintavalle, Gillo Dorfles e, sulle tendenze più innovative del design, il più giovane Angelo Bucarelli. RaiSat Art ha nel suo archivio testimonanze e immagini esclusive (diffuse in questi anni soprattutto nei pochi festival specializzati, come il Doc Fest di Palazzo Venezia a Roma) di protagonisti della scena non solo culturale (da Miuccia Prada e Bernardo Bertolucci a Vittorio Gregotti e Alberto Arbasino).
«Senza tacere» aggiunge Giaccio "Che tra i documenti dell'archivio restano le immagini preziose di artisti al lavoro come Mario Schifano e Pablo Picasso, Andy Warhol e Salvador Dali, Francis Bacon, Helmut Newton e tanti altri protagonisti di un mondo che ha un bacino d'ascolto da 10 milioni di telespettatori». Un'esagerazione? Non proprio se si considera che gli abbonati Sky hanno superato i 3 milioni 300 mila.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news