LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

JESI: Compromesso per la vendita del complesso San Martino
CLAUDIA ANTOLINI
Corriere Adriatico, 03/11/2005

Top secret sul lungo colloquio “chiarificatore” tra il sindaco e la Montecchiani, avvenuto martedì pomeriggio dopo il braccio di forza

Ma la tensione nella maggioranza resta alta
L’assessore alla Cultura rimanda alla prossima seduta dell’esecutivo il j’accuse a Rifondazione
San Martino, si profila un compromesso


JESI – “Le polemiche sulla vendita del complesso San Martino? Condivido la posizione presa dal sindaco fino ad oggi, ma non intendo intervenire. Almeno per il momento. In realtà ho molto da dire, ma ad ascoltarmi per primi saranno i colleghi alla prossima riunione di giunta”.

A parlare, o meglio a tacere annunciando però uno sfogo “dirompente” per gli equilibri già fragili nella squadra di governo, è l’assessore alla Cultura Leonardo Animali. La vicenda è quella che sta tenendo banco in questi giorni e che vede, da una parte, Rifondazione comunista e l’assessore ai Lavori pubblici Rossana Montecchiani difendere a spada tratta le associazioni ospitate nell’ex monastero, dall’altra il sindaco Fabiano Belcecchi, sostenuto dal suo partito, i Ds, ma anche dal resto della coalizione di centrosinistra. Proprio il primo cittadino, alle affermazioni dell’esponente di Rc sui fondi da destinare alla bonifica dei locali di piazza Oberdan dall’amianto, ha risposto ricordando come l’alienazione, decisa dal Consiglio, sia più urgente che mai. E come se non bastasse, arrivano ora le dichiarazioni “enigmatiche” di Animali a promettere scintille sul prossimo incontro fra sindaco ed esecutivo.

Di certo non sarà una seduta come le altre quella in programma a breve a Palazzo. L’assessore alla Cultura si toglierà, dunque, qualche sassolino dalle scarpe. Ma intanto ricorda, riguardo al mantenimento di parte della proprietà del San Martino, invocata anche da Forza Italia con tanto di mozione annunciata per il prossimo Consiglio, che “proprio la delibera approvata nella seduta del civico consesso del dicembre del 2001 prevedeva l’alienazione solo della parte dell’ex Croce rossa. La cubatura che dà su corso Matteotti, sede della scuola musicale Pergolesi, rimane comunque di proprietà pubblica”.

L’oggetto del contendere, anzi dell’alienazione già votata dall’assemblea degli eletti, come non mancano di ricordare il sindaco e il segretario della Quercia Stefano Bornigia, è l’altra: quella che ospitava il servizio acquedotto del Comune e dove ci sono ancora alcuni uffici della società Gorgovivo. E dove, soprattutto, hanno la propria sede i ragazzi dell’Officina Rebelde e la banda cittadina. Il putiferio di questi giorni e la minaccia di una nuova crisi all’interno della giunta, che già ha dovuto affrontare l’allontanamento dell’ex assessore al Personale Sabrina Priori e le dimissioni del suo successore, sempre del Pdci, Ero Giuliodori, è stato scatenato dalle promesse della Montecchiani ai giovani del centro sociale, che non sono piaciute per niente al sindaco. Cento mila euro per bonificare la sede dell’Officina dall’eternit? Quei soldi non ci sono, ha ribattuto Belcecchi. Anzi, il San Martino può essere riqualificato solo con un’operazione di dismissione. L’altro ieri comunque c’è stato, a quanto pare, un chiarimento fra il sindaco e l’assessore. “Il dialogo non si è mai interrotto”, fanno sapere dal Palazzo, e “la chiacchierata” di martdì sembra aver alleggerito le tensioni. Intanto, si profila la soluzione che potrebbe mettere tutti d’accordo: cessione del complesso ai privati, con l’accordo però di lasciare al Comune una parte da destinare per scopi sociali.

e-mail : info@corriereadriaticonline.it





news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news