LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Anche lo stadio di Pescara tra le architetture “eccellenti”
ROBERTA ZIMEI
Il Messaggero, Abruzzo, 3 novembre 2005

PESCARA - Sono cinque le architetture “eccellenti” del secondo Novecento abruzzese che in questi giorni hanno suscitato l’interesse del Ministero per i beni e le attività culturali. Lo stadio Adriatico di Luigi Piccinato (1952) e Palazzo Monti di Antonio Cataldi Madonna (1954) a Pescara, la chiesa di San Franco di Ludovico Quaroni (1948-52) e il MuMi di Mosè Ricci e Filippo Spaini (1991-97) a Francavilla e la nuova sede del Rettorato nel campus universitario di Chieti Scalo, realizzata da Pepe Barbieri, Adalberto Del Bo, Carlo Manzo e Raffaele Mennella. Solo cinque? «Ma no, è tanto per dare un esempio», spiega Pio Baldi, direttore della Darc (la direzione generale per l’arte e l’architettura contemporanee). «Architetture d’eccellenza d’accordo, ma non le sole né le più importanti della regione, - continua l’architetto romano - fra quelle da tenere d’occhio per salvaguardarle dal probabile declino». E’ partito così il progetto nazionale promosso dalla Darc, con il contributo del servizio di Architettura contemporanea diretto da Margherita Guccione e realizzato in collaborazione con 16 università italiane e con le Sovrintendenze regionali, che prevede una mappatura delle opere architettoniche italiane che vanno dal dopoguerra ad oggi, per promuoverne la conoscenza e la tutela.
A individuare gli edifici doc abruzzesi ci ha pensato la commissione scientifica della facoltà di architettura della d’Annunzio, diretta dal preside Alberto Clementi e da Mosè Ricci, che ha selezionato 115 architetture (anche per il Molise) di cui 21 sono quelle considerate “capolavori assoluti” e che hanno quindi una priorità per gli interventi previsti. Un’operazione che porta, intanto, benefici immediati al patrimonio architettonico contemporaneo della regione: «La Darc, su richiesta della sovrintendenza potrà infatti richiedere un contributo per la manutenzione dei più importanti edifici a rischio», afferma Baldi. Ma anche se i finanziamenti non arrivassero, ecco pronte alcune “forme di garanzia” che ne salvaguardano almeno il buon nome. Quali? Il riconoscimento del diritto d’autore, che impone il rifacimento eventuale dei monumenti da parte degli architetti che li hanno progettati e la messa a punto di una lista di eccellenza, a costo zero, il cui solo farne parte attribuisce un particolare valore alle opere. Forme di protezione per gli edifici d’autore, assicura Pio Baldi, con l’esclusione, almeno nelle intenzioni, di sottoporre a vincolo i monumenti più importanti, nell’ottica di prendere “provvedimenti incentivanti e non di divieto”.
Dalla parte delle opere architettoniche anche le schede messe a punto dagli esperti sulle singole architetture che diventano, spiega il responsabile scientifico della ricerca, Mosè Ricci, un manuale di istruzioni per l’uso nel caso di eventuali restauri o rifacimenti. La scelta delle architetture blasonate della regione è stata guidata da alcuni criteri selettivi indicati dalla Darc, fra cui la pubblicazione dell’opera nella pubblicistica italiana e straniera, il valore innovativo della ricerca e dei metodi costruttivi o la rilevanza del progettista nel panorama nazionale e internazionale. Via dunque alla scoperta del patrimonio architettonico delle nostre città, spesso ignorato perché non se ne conosce il valore. La soluzione c’è: «Questa iniziativa – conclude Ricci - ci permetterà di costruire una vera e propria guida alle architetture regionali con proposte di percorsi turistici».







news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news