LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Metro, il cantiere divide la città. Catacombe e reperti: i cantieri devono frenare
Il Messaggero, 3 novembre 2005

E’ uno dei nuovi cantieri che più preoccupa il Campidoglio: deve sorgere all’incrocio fra viale Manzoni e via Emanuele Filiberto, avrà un effetto molto pesante sulla circolazione in un’area nevralgica della Capitale e del suo Centro storico. Rientra nel piano di interventi di Amla3, quello per l’ammodernamento della linea A della metropolitana che prevede, fra l’altro, la completa ristrutturazione della stazione Manzoni. Il via è previsto dopo gennaio, ma ancora si sta dibattendo sul modo di procedere e sul calendario dell’operazione. Per ridurre i tempi del cantiere in superficie (i lavori complessivamente devono durare due anni) la società che sta realizzando l’opera ha proposto di chiudere, per un certo periodo, la stazione Manzoni. All’assessorato alla Mobilità stanno riflettendo, perché comunque la chiusura di una stazione potrebbe causare altri problemi. Spiega l’assessore Mauro Calamante: «Vogliamo ridurre un equilibrio fra la necessità di svolgere in tempi rapidi lavori necessari per una metropolitana moderna e l’esigenza di ridurre al massimo i disagi per i cittadini». Intanto, gli altri interventi di ammodernamento della linea A hanno incontrato per strada alcuni imprevisti: il ritrovamento di alcuni reperti archeologici. Per Ponte Nenni, invece, dopo un periodo di chiusura, si è scelto di lavorare soprattutto di notte. Intanto, per oggi si prevedono disagi sulla Nomentana dove è prevista la fiaccolata vicino all’ambasciata dell’Iran.



Si chiamano pozzi di ventilazione e il loro adeguamento è importantissimo in questi trentasei mesi di lavoro di ammodernamento della linea A, che interessano soprattutto, ma non solo, il tratto fra la stazione di Colli Albani e Termini (esclusa). Ma è proprio questo tipo di opera sta riservando molte sorprese agli operai, anche se forse in una città come Roma non si può proprio parlare di sorpresa. Primo intoppo mentre si scavava per il pozzo a piazza Vittorio, all’Esquilino. E’ qui che sono venuti alla luce reperti di epoca romana, per i quali è già stata coinvolta la Soprintendenza e i lavori ora possono andare avanti. Lungo la via Appia, poi, i cantieri sono aperti per altri quattro pozzi di ventilazione. Bene, il primo, il pozzo “N”, all’altezza di via Fregene, ha fatto trovare delle antiche catacombe ma anche un vecchio percorso della Via Appia. Nessun problema per il pozzo “O”, fra Re di Roma e Ponte Lungo, ma già al “P”, a piazza Alberone, ecco un altro tipo di rallentamento: uno snodo importante delle gallerie di servizio, quelle dove si trovano cavi elettrici e telefonici, le cui mappe non sono sempre molto complete. In definitiva, nella tabella di marcia dell’assessorato alla Mobilità, risultà che per quanto riguarda i nuovi pozzi di ventilazione finora è stato realizzato solo il 2 per cento dei lavori. «Ma i tempi - assicurano - saranno rispettati, perchè comunque la collaborazione con la Sopritendenza ormai è stata impostata».
Si va più celermente su altri fronti: la compartimentazione per la resistenza agli incendi, secondo i dati del Campidoglio, è già realizzata al 50 per cento, l’impermeabilizzazione (le infiltrazioni sono un problema reale della linea A) è fatta al 15 per cento, gli impianti elettrici al 25 per cento, i sistemi di sicurezza al 40 per cento, il consolidamento di Ponte Nenni al 70 per cento. «Il programma prevedeva di avere completato in media il 27 per cento del piano nel primo anno - assicurano in Campidoglio - Siamo nei tempi».








news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news