LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Regina: è meglio così si evitano pericoli maggiori. «Certi restauri non hanno migliorato nulla, anzi. Guardate Campo de' Fiori»
Lilli Garrone
CORRIERE DELLA SERA - Cronaca Roma, 02-NOV-2005




«Mi sembra una saggia decisione. Quella di usare la massima prudenza prima di introdurre qualsiasi trasformazione». Adriano La Regina, che da sovrintendente archeologico si era strenuamente opposto alla sparizione dei marciapiedi da piazza Navona, ritiene giusta la nuova «svolta».
Perché è così importante che restino i marciapiedi?
«Perché è un assetto ormai consolidato, che risale agli anni dopo il 1870. È un aspetto che conosciamo, storicizzato e non vedo ragioni per mutarne l'aspetto estetico. Nessuno ha mai detto, vedendo piazza Navona, che così è "brutta"».
E l'idea di riportare le fontane alla quota originaria?
«Mi sembra una differenza irrilevante, sono in tutto venti centimetri, tanti quanti l'altezza del marciapiede. Non c'è ragione per un cambiamento tanto importante. E poi laddove questi interventi sono stati fatti, come ad esempio a Campo de' Fiori, la situazione non è visibilmente migliorata, anzi è peggiorata».
Perché?
«Uno dei motivi è la ricollocazione dei sampietrini con un pessimo metodo che potremmo dire di "cementificazione". Quando vengono fatte queste risistemazioni i sampietrini, prima solo battuti nella sabbia, in modo che l'acqua potesse essere assorbita dal terreno, sono invece tenuti insieme anche con una sorta di cemento. E questo cambia perfino il colore della pavimentazione».
Quali allora gli interventi che andrebbero fatti?
«Se vi sono le infiltrazioni d'acqua nell'abside della chiesa di Sant'Agnese in Agone, va risolto il problema, senza per questo disselciare 270 metri di piazza. Basta la normale manutenzione come da 130 anni a questa parte».
Inoltre?
«Ritengo più urgente quello che il sindaco ha giustamente deciso. Un intervento sull'uso della piazza. Perché è un problema cronico di questa città quello dei tavolini che straripano da tutte le parti, non solo rendendo inagibili i luoghi, ma con una certa prepotenza, stravolgendone forma e carattere».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news