LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Restauro, italiani primi della classe.
Carlo Avvisati
IL MATTINO, 02-NOV-2005



Roma, una scuola d'eccellenza riconosciuta in tutto il mondo e premiata dall'Unesco

DUE MESI di lavoro per apprendere le tecniche fondamentali del restauro. Poi, a Roma, la settimana scorsa, hanno ricevuto il diploma che li abilita a intervenire sui reperti conservati nei musei e salvare così una parte dell'immenso patrimonio storico, culturale e scientifico del loro paese: l'Afghanistan. Il corso, tenuto da docenti dell'Istituto centrale per il restauro italiano, i sei giovani afghani l'hanno svolto sul campo, a Kabul, la loro capitale. In Cina, già da anni, è attiva una scuola di altissima specializzazione che prepara tecnici in grado d'intervenire sugli stucchi, gli avori e gli ori della «Città proibita».
E, ancora, interventi in Egitto, in Tunisia, nel Kosovo. Persino in Argentina, dove si trovano interessanti composizioni strutturali nei palazzi realizzati tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del Novecento, si andranno a proteggere le facciate, gli stucchi e i colori pastello, che li abbellivano facendoli diventare delle vere e proprie opere d'arte. Tutto questo è «l'eccellenza del restauro italiano nel mondo», la grande mostra che, sotto l'alto patronato del presidente della Repubblica, il ministro per i Beni culturali Rocco Buttiglione, inaugurerà a Roma, alle 18, nella sala Alcide De Gasperi del Vittoriano, il venerdì quattro novembre. Un percorso, quella esposizione che resterà visitabile sino al 18 dicembre del 2005, che, tra immagini, fotografie, rilievi fotogrammetrici, interventi filmici e ricostruzioni scenografiche, pannelli e grafici, presenta tutti gli straordinari siti coinvolti nell'azione di recupero.
Illustrando, quindi, gli interventi che sono stati fatti dagli specialisti italiani che si sono serviti delle più avanzate tecnologie. Un'altra particolarità dell'esposizione sta nella possibilità di ammirare, in alcuni casi e solo per il tempo della mostra, reperti originali restaurati e provenienti dai cantieri di formazione aperti a Pechino e a Baghdad., «Abbiamo i migliori restauratori del mondo» sottolineò nel giugno scorso il ministro Buttiglione durante un intervento di presentazione del progetto per il Parco archeologico della protostoria Campana, a Longola di Poggiomarino. «Per questo - continuò il ministro - ci chiamano dappertutto: forniamo altissima specializzazione e tecnologie all'avanguardia». Tanto che l'Unesco ha deciso di affidare all'Italia il coordinamento per interventi di emergenza sui beni culturali mondiali che si trovavano in territorio diventato teatro di guerra o che fossero stati colpiti da calamità naturali. Le esperienze, preziose, in questi casi, erano derivate agli studiosi italiani dagli interventi fatti durante l'alluvione di Firenze, quando capolavori su tela e legno del Trecento e Quattrocento fiorentino furono coperti dalla melma dell'Arno; oppure nel corso degli interventi post terremoto dell'Ottanta, nelle chiese e nelle aree archeologiche della Campania e della Basilicata.
Gli studi e ricerche scientifiche e tecniche, sono state sviluppate nei siti che presentavano reperti di grande importanza nel panorama del patrimonio culturale dell'umanità, operando sempre in maniera tale che i paesi che chiedevano l'intervento italiano fossero i primi attori nella valorizzazione del proprio patrimonio culturale. Sul fronte dell'emergenza internazionale, poi, l’icr, l'Istituto centrale per il restauro, diretto da Caterina Bon Valsassina, che interviene sempre in prima battuta ha progettato e realizzato il laboratorio di restauro presso il Museo Archeologico di Baghdad in Iraq. Prima ancora, sempre nella stessa direzione, aveva allestito in Kosovo un cantiere didattico finalizzato al restauro della Moschea Bajrakli nel centro di Pec-Peja, gravemente danneggiata durante la guerra dei Balcani.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news