LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Difesa prepara dismissione caserme da 1-1,5 mld in 2006
Di Antonella Ciancio
Luned 31 Ottobre 2005, 16:40, www.yahoo.com




MILANO (Reuters) - In allarme per la "sopravvivenza" stessa delle Forze Armate a fronte dei tagli al bilancio prospettati dalla Finanziaria 2006, la Difesa sta preparando una nuova dismissione immobiliare per il prossimo anno, mirata alla cessione di caserme e infrastrutture non pi funzionali, con l'obiettivo di portare nelle sue casse tra uno e 1,5 miliardi di euro.


Lo si legge in due documenti ottenuti da Reuters e lo conferma una fonte politica.


La natura dell'operazione, spiega la fonte, dunque completamente diversa da quella di Scip 3, cartolarizzazione costruita sugli alloggi residenziali volta a ridurre il passivo dei conti pubblici e destinata ora, nella migliore delle ipotesi, a slittare all'anno prossimo dopo numerosi rinvii per divergenze tra Tesoro e Difesa.


"Nell'elaborazione della Legge Finanziaria per il 2006 si ipotizzano tagli al bilancio della Difesa di proporzioni persino maggiori a quanto gi avvenuto nel 2005, mettendo a repentaglio la mera sopravvivenza delle Forze Armate", si legge in una lettera inviata il 16 settembre dallo Stato Maggiore della Difesa ai capi di Stato di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e per conoscenza al direttore generale dei lavori e del Demanio militare.


Nei giorni scorsi il capo di stato maggiore dell'Esercito Filiberto Cecchi ha detto alla stampa che il bilancio della Difesa - nel 2005 pari a circa lo 0,9% del Pil, a 21,6 miliardi - potrebbe scendere per i tagli in Finanziaria allo 0,8% (17,9 miliardi) rendendo necessaria una riorganizzazione della macchina militare.


"In una situazione di sofferenza che pare cronicizzarsi indispensabile avviare mirati provvedimenti diretti a ridurre le spese e a incrementare le entrate e, in altri termini, a una capillare spinta di razionalizzazione di tutti i settori", si legge nella lettera dello Stato Maggiore.


In una seconda missiva trasmessa in pari data in allegato, il capo di stato maggiore indica che all'esame vi "la possibilit di alienazione di ulteriori cespiti ritenuti 'appetibili' dal mercato immobiliare e non pi utili, per un valore finanziario di 1-1,5 miliardi di euro".


L'operazione, si apprende dai documenti, dovrebbe seguire la procedura utilizzata quest'anno per la dismissione di 240 caserme per un valore di 1,2 miliardi, anticipati alla Difesa dalla Cassa depositi e prestiti.


Queste caserme potranno essere vendute tramite trattativa privata, anche in blocco, dal Demanio grazie a un decreto legge ad-hoc approvato il 14 ottobre scorso per snellire le dismissioni immobiliari.


"Ritengo indispensabile - si legge nella prima lettera - reiterare il ricorso all'alienazione dei beni immobili non pi utili alle esigenze della Difesa [...] per compensare in maniera significativa i prospettati tagli al bilancio".

RICHIESTA ELENCHI ENTRO META' NOVEMBRE
L'iter prevede che l'agenzia del Demanio militare trasferisca gli immobili con suo decreto al Demanio dello Stato, incassando in cambio dalla Cdp una cifra pari al valore stimato delle unit. Lo Stato viene quindi rimborsato a vendita compiuta.

L'operazione mira a "incrementare le risorse di bilancio" della Difesa, compensando i tagli al bilancio prospettati in Finanziaria.

Nelle lettere si d incarico alle Forze armate di compiere gli opportuni "sopralluoghi" e di inviare "entro met novembre" al capo di Stato Maggiore una proposta degli immobili da vendere.


Secondo la fonte politica l'operazione, ancora priva di contorni ufficiali, "dovrebbe essere indicata nel maxiemendamento che il governo dovrebbe presentare per la Finanziaria 2006 al Senato entro la met di novembre".

http://it.news.yahoo.com/051031/58/3goag.html


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news