LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arte, negata la trattativa
Paola Perez
Il Mattino 16/4/2003

Una giornata di trattative febbrili, al ministero per i Beni culturali, per arginare la pioggia di assemblee che potrebbe mandare in tilt musei e siti archeologici nel pieno della stagione turistica. Si chiude con un nulla di fatto, pur aprendosi uno spiraglio di finanziamenti che garantirebbe l’apertura straordinaria per Pasqua e Pasquetta. Il tavolo di trattativa resta aperto su due temi che hanno bisogno di un riscontro politico - la questione precari e il futuro del settore con la modifica del titolo V della Costituzione, che apre il percorso della privatizzazione - e per i quali viene richiesta la presenza del ministro Urbani, entro e non oltre questo pomeriggio. In assenza di risposta, i sindacati annunciano una mobilitazione ancor pi massiccia di quella che abbiamo visto finora.
La riunione inizia verso mezzogiorno. Sul primo punto in discussione, la posizione dei precari (2100 persone in Campania), l’intesa sembra possibile e viene fuori addirittura l’ipotesi di una regolarizzazione per concorso. Ma quando si passa al secondo tema, la programmazione dell’apertura straordinaria nei giorni festivi, la spaccatura resta, anzi, diventa pi profonda. Noi siamo disponibili al lavoro extra - dicono i sindacalisti - ma dove sono i soldi per pagarci e, soprattutto, dove sono i soldi per pagare gli arretrati?. I soldi, a quanto pare, ci sono. Non basta, la risposta. Alle 14.30 una pausa di riflessione. Due ore d’intervallo che i responsabili nazionali del sindacato impegnano soprattutto al telefono: informazioni sullo stato dell’arte vengono richieste dalle sedi regionali e provinciali ma anche dagli enti locali, Campania in prima fila.
L’atteggiamento dei sindacati non univoco. Gianfranco Cerasoli, segretario generale Uil beni culturali, per la linea dura: Qui non si firma nessun accordo se non viene a sedersi al tavolo il ministro Urbani. Sui precari non abbiamo avuto risposte, sugli arretrati nemmeno, e soprattutto non si fatta chiarezza sul tema che ritenevamo fondamentale: quale sar il futuro dei beni culturali con la privatizzazione?. Ci troviamo, senza dubbio, in una situazione di stallo - commenta Libero Rossi, responsabile nazionale Cgil beni culturali - per bisogna uscirne, trovare un accordo ragionevole. Fare la rivoluzione, adesso, mi sembra davvero eccessivo. Possibilista anche il sindacato autonomo Flp-Bac-Usae, rappresentato al tavolo romano dal segretario generale Vincenzo Monfrecola. La situzione, stamattina, era piuttosto tesa e non sembrava portare a nulla di buono - spiega il segretario regionale Renato Petra - ma il fatto che il ministero abbia chiesto un break potrebbe essere interpretato come buon segno.
Alle 16.30 si riprende posto intorno al tavolo. La riunione termina alle 18, i sindacati si trattengono in riunione. Appuntamento a questo pomeriggio, se il ministro si render disponibile, per la seconda parte della trattativa.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news