LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CALABRIA, Scolacium: il museo non chiude i battenti
Gazzetta del Sud 28-OTT-2005



II direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Calabria, Francesco Prosperetti, ha scritto al Centro studi "Esperia" in merito alla denuncia avanzata dallo stesso sodalizio circa del rischio di chiusura del museo archeologico di Scolacium.
Nella missiva l'arch. Prosperetti afferma che quanto diffuso dal Centro studi "Esperia" destituito da ogni fondamento di verit. In particolare viene sottolineato che il museo stato aperto a maggio dopo troppi anni di lavori, soltanto grazie al fattivo interessamento di questa Direzione, che ha reperito le risorse necessarie per il completamento delle opere,e che la Direzione impegnata - in accordo con la Regione e gli Enti locali, in attuazione dello spirito del nuovo Codice dei Beni culturali - in una azione di valorizzazione del Parco che prevede per la prossima stagione turistica l'avvio di una nuova serie di iniziative ed eventi.
Nel frattempo - conclude l'arch. Prosperetti -il museo rester visibile contando sull'ordinaria dispnibilit del personale di vigilanza in servizio presso il parco archeologico.
Intanto, una delegazione dei Liberaldemocratici, guidata dai dirigenti del partito Daniela Gull e Angelo Montepaone, ha incontrato alcuni membri della struttura organizzativa del museo. Dalla riunione - si legge in una nota diffusa a conclusione dell'incontro - emerso lo stato di forte preoccupazione e scoraggiamento dichiarato dagli addetti all'organizzazione del museo, che hanno evidenziato i preoccupanti dati relativi al personale a disposizione, ad oggi composto da due assistenti museali e da quattro custodi, questi ultimi
a carico del museo stesso e di cui due in scadenza di contratto il 31 ottobre 2005, mentre la vigilanza notturna del museo affidata ad un istituto privato, anch'esso in scadenza di contratto per fine mese.
Secondo i Liberaldemocratici, pertanto, palese che il museo, di fatto, non potr pi assolvere alla sua funzione come fatto fino ad oggi. stato, peraltro, rilevato un reale scollamento informativo esistente tra la Sovrintendenza archeologica della Calabria ed i membri dell'organizzazione museale, nonostante gli stessi membri abbiano ampiamente dimostrato un grande attaccamento nei confronti della neonata struttura, prolungando persino gli orari di lavoro, anche senza retribuzione dello straordinario.
In virt di tale disponibilit degli addetti si potuto far fronte all'allestimento delle stanze museali nonch all'apertura dello stesso museo, garantendo la visione quotidiana al pubblico degli importanti reperti, soprattutto, nei mesi estivi, in cui sono state registrare oltre 5.000 presenze nel periodo intercorrente tra il 21 giugno ed il 21 luglio.

Il rammarico pi grande per i componenti dell'organizzazione del museo - riferiscono ancora i Liberaldemocratici - fondata anche sul fatto che, di questi dati incoraggianti, non mai stato chiesto loro, dalla Sovrintendenza, un rapporto informativo per sapere degli sviluppi relativi all'appena nata struttura e, peraltro, ad oggi non ancora esistente un sito web ufficiale del museo, immerso in un parco archeologico la cui entrata risulta in un evidente stato di abbandono riscontrabile anche dalla fitta erbaccia visibile.
Nel corso dell'incontro stata anche comunicata la notizia che gli uffici del centro direzionale della Sovrintendenza Regionale dovrebbero essere ubicati nei pressi dello stesso museo che, nel prossimo mese di novembre, avrebbe dovuto accogliere la visita di numerosi studenti di diverse scuole, gi prenotate ma che, purtroppo, rischiano di non poter vedere i reperti.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news