LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA: Turismo, strutture antiquate e politica miope
Cooperativa Explorando
LA REPUBBLICA, BARI, GIOVED 27 OTTOBRE 2005




L' ENFASI di circostanza, mostrata da una parte dei media regionali, riferita all'annuncio del definitivo varo dell'Osservatorio turistico e dell'Agenzia di sviluppo ad esso collegato, promossi dalla Provincia di Bari, avr senza dubbio rinfrancato quanti si sono adoperati per dar vita ai due portentosi strumenti di analisi e pianificazione del comparto turistico nella nostra provincia, ma ha altres mortificato, una volta di pi, quegli operatori che hanno creduto in una reale inversione di tendenza nella strategia complessiva delle politiche sin qua messe in campo. La miopia con la quale si persegue pervicacemente l'obiettivo di crescita del sistema turistico regionale, riferendosi a schemi e prassi inattuali e inadeguati a dar risposte di contenuto alla domanda di buon turismo che cresciuta nel corso dell'ultimo decennio, sia in Italia che all'estero, non trova adeguate risposte neppure in queste ultime vicende.

I dati impietosi evidenziano una crisi strutturale del sistema turistico fondato sull'asettica relazione tra strutture/servizi e visitatori che sino a oggi ha caratterizzato il fronte dell'offerta regionale; noto ai pi che da alcuni anni, il solo dato con segno positivo rispetto il numero di presenze e il grado di soddisfazione dei servizi offerti si riferisce esclusivamente all'ospitalit extra-alberghiera e alle forme di turismo "alternative", ovvero attente alla sostenibilit ambientale, alla relazione stretta con le comunit locali, con le produzioni tipiche di quei luoghi, etc.

Sino ad oggi, l'offerta regionale fondata sulla stagionalit, ha standardizzato il ventaglio di proposte asservendolo all'afflusso di turisti e visitatori attratti dalle nostre coste, meno fortuna ha avuto il nostro patrimonio artistico, di medio rilievo risulta il dato sul turismo congressuale e/o fieristico; poich le specificit e le ricchezze delle tante Puglie hanno un potenziale attrattivo inespresso e mai significativamente sostenuto, riteniamo utile ripartire da un modello di sviluppo che ponga la dovuta attenzione al rilevante patrimonio naturalistico, paesaggistico, enogastronomico, storico, archeologico, architettonico inesplorato e tenuto ai margini del sistema turistico regionale.
Crediamo nel valore dell'incontro come elemento centrale del rapporto che un territorio e la sua gente instaura con i visitatori (meglio se considerati ospiti), quindi crediamo sia ineludibile qualificare l'offerta dei nostri territori, ricercando ogni possibile forma di integrazione tra i beni storico, artistici, naturalistici, etc. propri di ogni luogo con una coerente rispondenza delle strutture e dei servizi che comporranno il pacchetto/offerta di ogni territorio.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news