LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Partono le gare internazionali. Da novembre i bandi per ex miniere e Asinara
L'Unione Sarda 25/10/2005

A novembre usciranno i bandi internazionali per il recupero del patrimonio minerario del sud Sardegna; entro Natale seguiranno quelli per l'Asinara e per le zone interne dell'Isola. Lo ha annunciato il governatore della Sardegna Renato Soru rilanciando gli impegni della Regione sul fronte della tutela dell'ambiente come risorsa per lo sviluppo dell'Isola. La strada imboccata con la legge sulle coste segna uno spartiacque: significa, osserva Soru, salvare la natura laddove non è ancora toccata e migliorare quello che è già stato costruito con progetti di riqualificazione urbanistica. Ma soprattutto, dice il presidente della Regione, «riutilizziamo quello che non viene utilizzato, quel grande patrimonio edilizio lungo le coste che è stato un pezzo dell'economia della Sardegna in altri periodi». Il riferimento è ai siti minerari. Ed ecco l'annuncio. «Nel mese di novembre - afferma Soru -usciranno i bandi per l'utilizzo di questo patrimonio, da Masua a Buggerru, da Ingortosu a Monteponi, che è abbandonato da 15-20 anni. Sarà il primo passo per riutilizzare vecchi insediamenti, facendoli oggetto di bandi capaci di attrarre le migliori potenzialità di investimento internazionale in Sardegna». E sull'Asinara ribadisce, «Non ho alcuna intenzione di vendere perché è un pezzo di Parco nazionale». Esistono, però, «circa 60 mila mq di edifici già realizzati, vuoti, che si stanno rapidamente deteriorando» e che la Regione annuncia di voler recuperare attraverso un concorso internazionale affidando poi la gestione dei borghi ristrutturati ai privati, ma solo per qualche anno con la clausola di restituirli al demanio regionale.
«Assieme a queste evidenze - sottolinea Soru - ci sono altri patrimoni regionali, persino sulle coste, non utilizzati e dispersi da decenni. Parlo del patrimonio dell'Ersat nella zona di Castiadas, nella zona di Alghero, oltre al patrimonio del vecchio Etfas nelle zone interne. La Regione - conclude il presidente - sta mettendo mano a tutto questo e i bandi appariranno nei prossimi mesi, al massimo - assicura - entro Natale».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news