LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rivoli, gli affreschi ritrovati II museo restaurato si arricchisce di quattro sale
MARINA PAGLIERI
MARTED 25 OTTOBRE 2005 LA REPUBBLICA '







CON il recupero degli appartamenti del secondo piano sono terminati i restauri degli spazi aulici del Castello di Rivoli. Da oggi si possono di nuovo ammirare gli affreschi eie decorazioni di sale dai nomi affascinanti, chiuse al pubblico negli ultimi tempi per permettere lo svolgimento dei lavori. Sono la Sala di Amedeo Vili o dell'Incoronazione, la Sala del finto legno, la Sala da bagno o del velo e la Sala dei falconieri, detta anche "Gabinetto a fiori, animali e putti". I lavori sono stati presentati ieri sera dal presidente della Fondazione Crt Andrea Comba tra la soddisfazione di Ida Gianelli e Cesare Annibaldi, rispettivamente direttrice e presidente del museo di Rivoli. Come i precedenti interventi nelle parti storiche, anche questi ultimi, coordinati da Antonio Rava e diretti da Claudio Bertolotto della Soprintendenza, sono stati finanziati dalla ondazioneCrt con un milione e mezzo di euro. Contributi che vanno ad aggiungersi a quelli investiti dalla fondazione nell'acquisto di opere da destinare in deposito permanente al Museo di arte contemporanea.
Il Castello di Rivoli, primo elemento della Corona di delizie voluto dai Savoia e affidato a Filippo Iuvarra, non venne mai completato. Prima della destinazione, nel 1984, a Museo di arte contemporanea, fu per lungo tempo abbandonato. A causa del grave degrado delle coperture, la maggior parte dei dipinti murali fu danneggiata dalle infiltrazioni d'acqua, cos come le parti lignee, che subirono atti di vandalismo. Ora sono stati consolidati gli intonaci e le parti in legno, puliti i depositi salini sulle superfici e fissate porzioni di volte dipinte. Il restauro ha restituito coesione agli affreschi e permesso di realizzare le successive fasi di pulitura e stuccatura. Le parti mancanti dei dipinti sono state reintegrate ad acquerello solo sulle zone a stucco, mentre si preferito non integrare le grandi lacune degli affreschi.
Questi restauri sono iniziati nell'84, in occasione della mostra inaugurale del Castello, e da allora si
sempre proseguito dice Antonio Rava. Si cos potuto ritornare dopo anni su interventi che erano stati in un primo tempo solo di tipo conservativo. Il percorso di visita al secondo piano pu partire, tra pitture e stucchi antichi e opere contemporanee, dalla Sala di Amedeo Vili, che ospitala decorazione ad affresco pi antica di tutto l'edificio, realizzata tra il 1623 eil 1628dai pittori luganesi Isidoro, Francesco e Pompeo Bianchi e ispirata agli avvenimenti della vita di Amedeo Vili.
Si prosegue nella Sala del finto legno, gi restaurata in precedenza, interamente ricoperta da una decorazione a tempera che simula un intarsio di legni pregiati: il dipinto opera di Pietro e Giovanni Torricelli in collaborazione con Pietro Palmieri, autore dei dipinti inseriti nelle sovrapporte ottagonali. La delicata Sala da bagno presenta decori a tempera nelle finte volte che rappresentano un velo bianco a festoni sorretto da nastri dorati: sono state tra l'altro ripristinate le cornici danneggiate e ripulite le decorazioni neoclassiche e le pitture del fregio e della volta.
Nella Sala dei falconieri infine, decorata nel 1793-94 a opera di Angelo Vacca, sono state riportate in luce le pitture originali: anche la piccola cappella limitrofa, con dipinti dell'epoca di Iuvarra nella volta, stata restaurata e riaperta al pubblico (il Castello aperto da marted a gioved 10-17, da venerd a domenica 10-21, info 011/9565222, www.castellodirivoli.org).



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news