LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PAROLA D'ARCHITETTO: La casa editrice Caracol presenta i suoi volumi dedicati alla Sicilia delle dimore feudali e delle chiese
PAOLA NICITA
25/10/2005 La Repubblica, Palermo





UNA casa editrice che ha un anno di vita, fondata da tre sode trentenni con la passione per l'architettura e l'arte. È questo il biglietto da visita con cui si presenta la casa editrice Caracol, che ha già pubblicato una serie di volumi dedicati ad alcuni temi, siciliani e non solo. Per conoscere pubblicazioni e propositi della casa editrice, l'appuntamento è alle 19 all'Agricantus, in via XX settembre 82, dove la società Letteralmente ha organizzato un incontro con un gruppo di architetti legati al progetto editoriale: Paola Barbera, Aldo Casamento, Maria Sofia Di Fede, Emanuela Garo-falo, Giuseppina Leone, Marco Rosario Nobi
le e Stefano Piazza. E a passo di lumaca, come del resto suggerisce il nome scelto — caracol è lumaca in spagnolo— la casa editrice sta muovendo piano piano passi importanti. Le tre sode, Florinda Ciaramitaro, Monica Craparo e Stefania Guastella si sono conosciute alla facoltà di Architettura di Palermo e hanno poi proseguito insieme un cammino di amicizia, studio e interessi comuni. Raccontano: «II nostro proposito è di coinvolgere tutti gli ambienti culturali, sia quelli specificamente legati al mondo dell'architettura e dell'arte, sia quelli formati da un pubblico più eterogeneo, non di specialisti ma di appassionati e curiosi».
L'attenzione finora, è stata ripartita in tal senso: tra i titoli pubblicati nella collana "Frammenti di storia e architettura", infatti, ci sono "Dimore feudali in Sicilia tra Seicento e Settecento" di Stefano Piazza, "Barcellona Pozzo di Gotto, 1900-1930, Architettura e città" di Mimmarosa Barresi e Aldo Casamento, "Agrigento nell'età moderna: identità urbana e culto dell'antico" di Maria Sofia Di Fede, "Disegni di architettura nelle diocesi di Siracusa" di Marco Rosario Nobile, dedicato all'architettura della Sicilia orientale.
«Vogliamo dare spazio—proseguono le tre socie — ad un'idea di Sicilia differente, lontana dai soliti cliché folcloristici. Fornire informazioni e curiosità sui monumenti più noti e su quelli che finora sono rimasti, per vari motivi, nell'ombra». Tra i progetti in cantiere per la Caracol, una collana dedicata agli itine-rari siciliani di architettura e guide su singoli monumenti: è in preparazione quella per il
duomo di San Giorgio di Modica, cui seguiranno la Zisa e il castello Ursino. Ma non solo: guide a tema saranno dedicate a parchi archeologici e palazzi storici.
Un'altra particolarità è che il gruppo di architetti segue personalmente tutto il "prodotto", dalla scelta dei testi da pubblicare fino al progetto grafico, per non trascurare nulla. Architettura tinta di rosa, dunque, efficiente e con le idee chiare.
Itinerari siciliani, ma non solo. Uno dei titoli che ha riscosso molto interesse è "Palladio e la Sicilia", firmato da Emanuela Garofalo e Giuseppina Leone, che ha fatto scoprire aspetti inediti del grande architetto certamente più noto per le ville sul lago di Como che per i suoi rapporti con l'Isola. «Dopo questa pubblicazione — raccontano Ciaramitaro, Craparo e Guastalla — abbiamo ricevuto richieste per i nostri volumi da Firenze e Roma, dove speriamo di riuscire ad avere presto un distributore».
Entro la fine dell'anno saranno pronti altri due progetti: il primo numero della rivista semestrale "Lexicon— Storia e architettura in Sicilia", che sarà diretta da Marco Rosario Nobile e si occuperà in particolare di temi specifici di storia dell'architettura del bacino del Mediterraneo, e che vedrà la collaborazione di studiosi e architetti provenienti dalla Spagna al Nordafrica. L'altro progetto guarda in direzione del tempo presente: una collana dedicata alle opere architettoniche realizzate negli ultimi cinquanta anni in Sicilia, che sicuramente non mancherà di accendere il dibattito intorno a temi "caldi". «Vogliamo aprire il dibattito sul contemporaneo — sottolineano le socie — perché crediamo che ci sia molto da dire, specie in Sicilia e in questo particolare momento». Forse perché è tutto sommato ancora difficile far capire che quando si parla di architettura contemporanea si parla di ambiti vivibili e qualità della vita, in una prospettiva amplissima che va dagli ecomostri fino al progetto di città ideale. «Senza contare — concludono le giovani architette — che molti dei concorsi realizzati qui in Sicilia danno vita a dei progetti. Che in verità rimangono incompiuti o vivono solo sulla carta, e in realtà non vengono mai realizzati. Anche di questo vorremmo poter discutere».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news