LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le opere in rete negli archivi centrali
A.Che.
Il Sole 24Ore, 25/10/2005

ROMA - Le Biblioteche nazionali di Roma e Firenze si preparano ad accogliere documenti ordine. Si troveranno in buona compagnia dei testi su carta, che ormai da decenni gli editori hanno l'obbligo di trasmettere in duplice copia agli archivi centrali. È così che si conserva e tramanda la nostra cultura.
A estendere l'elenco delle testimonianze da custodire è stata la legge 106/04. Prima di quella normativa, il deposito legale era regolato da disposizioni vecchie di 60 anni, che certo non potevano prevedere che gran parte dei testi un giorno sarebbero stati virtuali, pronti a materializzarsi o scomparire con un click sulla tastiera del computer. La legge 106 ha, pertanto, incluso nei documenti da conservare anche film, musica e (novità assoluta) testi informatici.
Ora quella legge sta per tradursi in realtà. Mancava il regolamento attuativo, che il Consiglio dei ministri di venerdì scorso ha approvato in via preliminare. Il provvedimento dovrà ora andare all'esame della Conferenza Stato-Regioni e al Consiglio di Stato, dopodiché Palazzo Chigi potrà pronunciare il sì definitivo.
C'è voluto più di un anno per preparare il testo. A richiedere tutto questo tempo è stata proprio la conservazione dei documenti online. Gli editori hanno subito sollevato perplessità sulla soluzione proposta in un primo momento, che prevedeva l'uso di tecniche di raccolta automatica dei testi da depositare. La soluzione avrebbe presentato non pochi problemi connessi con il diritto d'autore da riconoscere al costitutore della banca dati.
È stato, pertanto, individuato un nuovo percorso, sul quale gli editori si sono detti d'accordo. Il regolamento approvato prevede che le modalità di deposito dei documenti diffusi in Rete possano anche attuarsi attraverso le tecnologie di raccolta automatica, ma siano prima sottoposte a un periodo di sperimentazione, durante il quale l'obbligo di conservazione riguarderà solo alcune tipologie di testi. Le regole della raccolta dei documenti saranno fissate da un altro decreto, che il ministero dei Beni culturali dovrà fissare, d'accordo con l'Innovazione, entro tre mesi dall'approvazione del regolamento principale.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news