LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa. Piazza dei Miracoli "regala" vestigia romane
S.Di.
Secolo d'Italia, 25/10/2005

Chi avrebbe mai sospettato che la già spettacolare Piazza dei Miracoli a Pisa, ricca di tre autentici gioielli della storia dell'arte italiana - il Battistero, il Duomo e la celebre Torre - si potesse arricchire di altre preziosità? È quanto è accaduto con la scoperta di resti di "domus" romane, arricchite da splendidi mosaici, risalenti a 2.100 anni fa, che sono tornati alla luce nel corso di scavi archeologici a poche decine di metri dalla celeberrima Torre pendente. Le antiche abitazioni facevano parte di un ampio complesso residenziale di epoca romana: nelle "domus" appaiono ancora ben conservate porzioni di pareti perimetrali e pavimentazioni in cocciopesto decorato e mosaici databili al I secolo a. C. Questi edifici furono definitivamente abbandonati nel IV secolo d. C. e obliterati da un'alluvione nel secolo successivo. L'indagine archeologica, condotta dalla Soprintendenza Archeologica della Toscana e dall'Opera della Primaziale di Pisa, ha interessato un'area di circa 80 metri quadrati, tra la cattedrale e il camposanto monumentale, contigua allo scavo archeologico condotto un anno fa di fronte alla facciata della cattedrale di Santa Maria. La scelta dell'area di indagine non poteva infatti prescindere dagli importanti risultati ottenuti con gli scavi precedenti, durante i quali erano tornati alla luce i resti di un ampio edificio a tre navate di 50 metri di lunghezza per 20 metri di larghezza, interpretato come la cattedrale altomedievale pisana costruita tra la fine del IX e gli inizi del X secolo.
Con questa seconda campagna di scavo, hanno spiegato i responsabili durante una conferenza stampa, è stata indagata l'area absidale dello stesso edificio, che conserva ancora la porzione di perimetrale nord e l'angolo interno del presbiterio in cui risulta ancora in situ una colonna in granito dell'Elba, sicuramente proveniente da un edificio romano e reimpiegata nella fabbrica della cattedrale. La costruzione dell'edificio religioso ha causato l'asportazione di porzioni di strutture preesistenti ormai abbandonate. In effetti la prosecuzione dello scavo ha permesso di documentare la presenza, alla spalle della cattedrale ritrovata, di un'ampia area occupata da edifici residenziali di epoca romana.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news