LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lisippo, si torna alla carica
Corriere Adriatico, 25/10/2005

E presidente Paciaroni: "La statua deve essere restituita all'Italia"

"Cento città" lancia un appello al ministro Buttiglione
ANCONA - L'associazione culturale marchigiana Le Cento Città ha rivolto un appello al ministro dei Beni culturali Rocco Buttiglione perché vengano attivati "in modo tempestivo e risoluto tutti i mezzi possibili perché la statua greca di Lisippo, recuperata in mare negli anni Sessanta da un motopeschereccio di Fano ed esportata poi illegalmente negli Usa, torni quanto prima a Fano, sua naturale sede culturale". L'appello è firmato dal presidente dell'associazione Enrico Paciaroni, il quale ricorda che Le Cento Città sono nate proprio "per approfondire e far conoscere le radici e le identità specifiche delle Marche". Un'attività portata avanti in questi dieci anni anche attraverso il progetto "La tela strappata", volto a sensibilizzare gli organi competenti e l'opinione pubblica sul problema delle opere del patrimonio artistico marchigiano trafugate o esportate in modo spesso illegittimo. Esattamente come il Lisippo, che ora si trova al Getty Museum. Un'opera di "grande valore e significato storico e artistico" che deve tornare là dove è stata recuperata, conclude Paciaroni.
Spiragli per la restituzione della statua del Lisippo si erano aperti qualche settimana fa. Un'inchiesta del Los Angeles Times (ripresa anche da Repubblica) aveva reso nota l'esistenza di alcuni documenti che testimoniano come gran parte della collezione del Getty sia stata acquistata da "tombaroli e ricettaroli internazionali". Nel 1987, in uno scambio di lettere interne tra Harold Williams, il presidente del Getty, e John Walsh, il direttore, viene fatto il nome di Robin Symes, uno dei massimi fornitori d'arte, già allora noto come ricettatore. II noto petroliere americano, insomma, era cosciente del fatto che i suoi principale fornitori vendevano oggetti molto probabilmente trafugati ma, nonostante ciò, continuò ad acquistarli, determinato com'era a realizzare, ad ogni costo, una collezione di grande valore. Riguardo al Lisippo, la difficoltà sarà quella di provare l'illegalità della provenienza.
La statua attribuita allo scultore greco Lisippo ripescata al largo di Fano negli anni '50 e finita al Paul Getty Museum Rappresenta un atleta nell'atto di cingersi il capo con la corona di alloro. La comunità marchigiana ne reclama la restituzione.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news